La Nuova Sardegna

Olbia

L’operazione dei carabinieri

Calangianus, estorsione con i video intimi: undici denunciati

Calangianus, estorsione con i video intimi: undici denunciati

Nel mirino dell’organizzazione criminale anche persone anziane

29 maggio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Calangianus. La stazione dei carabinieri di Calangianus ha denunciato undici persone accusate di estorsione a mezzo web. «Le vittime, spesso anziane e vulnerabili – si legge in una nota dell’Arma -, sono state ricattate con la minaccia di diffusione di video compromettenti. L’operazione ha permesso di smantellare un’organizzazione criminale che operava attraverso la rete. La modalità era subdola: la vittima veniva adescata online, spesso attraverso social network o piattaforme di incontri, dove veniva instaurato un rapporto di fiducia». Poi i passi successivi: «I malintenzionati riuscivano a ottenere video personali e, con la minaccia di renderli pubblici, estorcevano denaro ai malcapitati. Uno dei casi più recenti ha visto una vittima anziana costretta a versare somme ingenti per evitare la diffusione di un video intimo. Grazie all’intervento tempestivo dei carabinieri di Calangianus, con il coordinamento della Procura della Repubblica di Tempio Pausania, è stato possibile risalire ai responsabili e porre fine a questo incubo». I carabinieri  ricordano che è «fondamentale continuare a sensibilizzare la popolazione, soprattutto le fasce più deboli, sui pericoli delle truffe online. Le truffe agli anziani sono un fenomeno in crescita e richiedono un'attenzione costante e misure preventive efficaci».

In Primo Piano
Protezione civile

Vasto incendio in Trexenta, forse è doloso

di Gian Carlo Bulla
Le nostre iniziative