La Nuova Sardegna

Olbia

L’evento

Cinema, torna il Festival di Tavolara: la conduzione a Neri Marcorè

Cinema, torna il Festival di Tavolara: la conduzione a Neri Marcorè

La 34esima edizione di “Una notte in Italia” in scena dal 16 al 21 luglio a San Teodoro, Porto San Paolo e Tavolara. Ecco il programma completo

07 giugno 2024
4 MINUTI DI LETTURA





Olbia. L’estate è alle porte e con lei anche il Festival del cinema di Tavolara. Dopo l’annuncio nelle scorse settimane dei due appuntamenti di anteprima – la masterclass dello scrittore Marcello Fois Recitar (15 e 16 giugno al Politecnico Argonauti a Olbia) e lo speciale cineconcerto Mastroianni 100 (29 giugno a Porto San Paolo) – il festival “Una notte in Italia” presenta ufficialmente il programma della sua 34esima edizione, che si terrà dal 16 al 21 luglio.

Diverse le novità per lo storico festival curato dall’Associazione Argonauti che, per questa nuova edizione, si avvarrà di un gruppo di lavoro composto da Gianluca Arcopinto, produttore consulente per le scelte legate al cinema, dall’attore Neri Marcorè, per la parte relativa agli spettacoli e alle presentazioni, e da Antonio Maraldi, che curerà la parte relativa alle mostre fotografiche. La madrina sarà l’attrice Aurora Ruffino e a condurre le serate di proiezioni, che saranno precedute dalla presentazione dei film a cura dei protagonisti, sarà Neri Marcorè, figura storica del Festival di Tavolara.

Il programma prenderà il via ufficialmente martedì 16 luglio alle 21 alla Peschiera di San Teodoro, con “Di mare e di vento. Viaggio nella musica di Gianmaria Testa”, di e con Neri Marcorè (voce e chitarra), Domenico Mariorenzi (pianoforte e chitarra) e Chiara Di Benedetto (violoncello). Si proseguirà mercoledì 17 - sempre alle 21 a San Teodoro - con la proiezione del pluripremiato “Io Capitano” di Matteo Garrone: saranno presenti gli attori protagonisti Moustapha Fall, Amath Mamadou Diallo, Seydou Paul Sarr. Giovedì
18 luglio il festival si sposta a Porto San Paolo in piazza Gramsci, sempre alle 21, per una serata dedicata ai cortometraggi. In programma “Carmen” di Giordano Treglia - presente alla serata -, “Pozzanghere” di Veronica Pellegrinet e “Minuto 55” di Luca Arcopinto. A seguire “Berchidda live”, un viaggio nell’archivio di Time in jazz di Gianfranco Cabiddu - che presenterà il documentario -, Michele Mellara e Alessandro Rossi.

Le ultime tre sere di festival saranno tutte ospitate all’Arena cinema Tavolara, sull’isola, a partire dalle ore 21. Venerdì 19 luglio incontro con il regista oristanese Paolo Zucca e proiezione del suo nuovo film “Vangelo secondo Maria”, recentemente presentato fuori concorso al Torino Film Festival. A seguire consegna del premio Isolacinema 2024. Il 20 luglio presentazione e proiezione di “Zamora”, di e con Neri Marcorè, al suo debutto alla regia di un lungometraggio con un film su calcio, amicizia e amore ispirato all’omonimo romanzo di Roberto Perrone. Alla presentazione parteciperà anche l’attore Alberto Paradossi. Domenica 21 luglio, infine, il Festival del Cinema di Tavolare chiuderà con “Troppo Azzurro”, opera prima di Filippo Barbagallo che lo ha scritto, diretto e interpretato. Insieme a Barbagallo sarà presente l’attore Brando Pacitto. Inoltre, dal 14 al 22 luglio saranno visitabili anche le mostre "Cliciak 2024” a Porto San Paolo , in piazza Gramsci, e “Mastroianni 100” all’Ufficio Turistico di San Teodoro.

Marco Navone, presidente di Argonauti e che sarà affiancato da Viviana Gandini nell’organizzazione del festival, sottolinea: «Abbiamo pensato di rinnovare un po’ la formula, ritornando in qualche modo al sottotitolo originario del festival, il nuovo cinema italiano a Tavolara. Da qui il coinvolgimento come consulente di Gianluca Arcopinto, un vero e proprio incubatore di talenti, produttore indipendente e docente del centro sperimentale di cinematografia e della scuola Volonté, nonché produttore delle prime opere di tanti autori sardi, un altro orizzonte al quale vogliamo guardare con maggior attenzione. Uno sguardo più attento alla nostra isola e ai giovani è nelle finalità del festival, cominciamo quest’anno con due titoli molto sardi, ed è un impegno che continueremo a perseguire».

Il festival “Una notte in Italia” è sostenuto da Ministero della Cultura, Regione, Fondazione di Sardegna, Comuni di Olbia, Loiri Porto San Paolo e San Teodoro, Amp di Tavolara Punta Coda Cavallo, Moys Marina di Olbia, Cantine Piero Mancini, Immobilsarda. Il festival fa parte del network “Le isole del cinema” ed è membro di Afic.

Per accedere a tutti gli eventi è necessario avere il biglietto. Quelli per la serata del 29 giugno e per gli appuntamenti dal 18 al 21 luglio possono essere acquistati al costo di 2 euro più 1 di prevendita sul sito www.cinemaolbia.it. L’intero ricavato sarà devoluto in beneficenza. Per le serate del 16 e del 17 luglio a San Teodoro il biglietto è gratuito ma è obbligatorio effettuare la prenotazione su www.cinematavolara.it.

In Primo Piano
L'appello

Gara di solidarietà a Macomer Tutti in fila per aiutare Antonio

di Simonetta Selloni
Le nostre iniziative