La Nuova Sardegna

Olbia

Era il 2013

Strada di Monte Pino: nell’alluvione morirono Bruno Fiore, Sebastiana Brundu e Maria Loriga tutti di Tempio


	Il cantiere di Monte Pino
Il cantiere di Monte Pino

Veronica Gelsomino rimase invece ferita. Per il crollo sono stati condannati tre tecnici della Provincia, un quarto è stato assolto

09 luglio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Olbia Il 18 novembre del 2013 durante l'alluvione Cleopatra che sconvolse la Gallura e la Baronia, la strada di Monte Pino ingoiò tre vite: Bruno Fiore, sua moglie Sebastiana Brundu, la consuocera Maria Loriga. Tempiesi, rientravano a casa in auto durante il ciclone. Nel crollo della strada rimase ferita Veronica Gelsomino, una giovane di Tempio: finì con la sua auto nel burrone e le sue grida d'aiuto furono sentite dai primi soccorritori.

Per il crollo di Monte Pino nel marzo 2022 tre dipendenti della provincia sono stati condannati dal giudice del tribunale di Tempio, un quarto tecnico è stato assolto.

In Primo Piano
Cronaca

Incendi nel Sassarese e nel Nuorese, a Orotelli le fiamme vicine al centro abitato

Le nostre iniziative