Una nidiata di tartarughe nella spiaggia di Is Arenas

NARBOLIA. Un lieto evento ha regalato il sorriso ai frequentatori della spiaggia di Is Arenas e non solo a loro. Nel tardo pomeriggio di martedì, un bagnante ha notato due piccoli di tartaruga...

NARBOLIA.

Un lieto evento ha regalato il sorriso ai frequentatori della spiaggia di Is Arenas e non solo a loro. Nel tardo pomeriggio di martedì, un bagnante ha notato due piccoli di tartaruga marina della specie caretta caretta, della dimensioni di poco meno di tre centimetri di lunghezza. Un piccolo era senza vita, probabilmente dal giorno prima, il secondo, poco distante, stava uscendo dalla sabbia.

Il bagnante ha allertato gli uomini della Forestale, che hanno inviato il personale dalla stazione di Seneghe. Contemporaneamente si è attivato anche il Centro di Recupero del Sinis, nodo locale della rete regionale per la Conservazione della Fauna Selvatica.

Una volta accertata la morte di uno dei due esemplari, gli uomini della Forestale hanno atteso il tramonto per poi liberare l’altro esemplare che ha guadagnato il mare. L’area intanto è stata recintata per salvaguardare altre tartarughe che dovranno nascere, a meno che quelle individuate martedì non siano gli ultimi esemplari di una nidiata che ha già guadagnato il mare. Il sindaco Maria Giovanna Pisanu ha dato la disponibilità del Comune a partecipare attivamente alla gestione del sito.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes