La rassegna primaverile al “Mossa”

Nonostante gli annunci il Garau rimarrà chiuso sino all’estate

ORISTANO. Niente da fare per il teatro Garau, Oristano avrà finalmente, dopo anni, una rassegna teatrale nella primavera 2020, ma gli spettacoli andranno in scena nell'auditorium dell'Istituto Mossa, in via Enrico Carboni.

Probabilmente, infatti, le porte del teatro di via Parpaglia non riapriranno nei primi mesi del 2020 come annunciato all'inizio dei lavori, ma bisognerà aspettare l'estate per vedere completati i lavori di adeguamento alle normative antincendio e di ristrutturazione dell'unico teatro cittadino vero e proprio.

La rassegna di prosa è quella organizzata da Cedac e andrà in scena nell'auditorium di proprietà della Provincia tra gennaio e maggio 2020, con un cofinanziamento da parte del Comune di Oristano di 12 mila euro.

Un ritorno: a parte l'esperimento estivo del 2019, era dalla chiusura del Garau che la stagione di prosa Cedac non faceva tappa a Oristano.

L'auditorium dell'istituto tecnico ha già ospitato la scorsa estate una serie di appuntamenti organizzati da Cedac, dopo che la Provincia era riuscita a completare i lavori di adeguamento richiesti dai Vigili del Fuoco, con una spesa di 34 mila euro.

Per quanto riguarda il Teatro Garau sembra sempre più probabile, ormai, che si andrà oltre i sette mesi di tempo previsti a giugno per il completamento dei lavori. Resta solo da sperare in un colpo di scena, che magari possa permettere di aprire il Garau prima dell'estate.

Davide Pinna

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes