Ancora contagi, ma aumentano le guarigioni

Dal bollettino provinciale arrivano anche segnali incoraggianti e non ci sono nuovi ricoveri

ORISTANO. Vincono i nuovi positivi rispetto ai guariti. La partita, ben poco entusiasmante e semmai preoccupante in città, finisce 5-3 per i primi con i nuovi malati che superano di due unità i guariti. È anche vero però che solo due dei cinque nuovi contagiati sono sintomatici e che nessuno dei cinque ha comunque avuto bisogno di un ricovero. Si trovano tutti in isolamento domiciliare e almeno questo è un buon segnale. Per effetto di questo aggiornamento i casi positivi accertati nel territorio comunale dall’inizio di settembre salgono a 87 – dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono 112 –, i pazienti guariti sono invece 42 – dall’inizio della pandemia sono 64 –, mentre le persone ancora in cura sono 45. Di questi ultimi i ricoverati in ospedale sono 8, 5 proprio a causa del covid-19 e altri 3 per altre patologie, pur essendo positivi al coronavirus.

Uscendo dai confini comunali, si nota allo stesso modo che da alcuni giorni il covid ha un andamento altalenante, ad esempio nell’Alto Oristanese. Oscilla tra le remissioni registrate in alcuni paesi e le progressioni in altri. Busachi ha raggiunto la doppia cifra a causa dei due nuovi casi accertati nelle ultime 24 ore. «Tra mercoledì e giovedì l’Ats ha sottoposto a tampone tutti gli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado, dove complessivamente ci sono tre classi in quarantena», comunica il sindaco Giovanni Orrù annunciando che lo screening sulla popolazione partirà la settimana prossima sui primi 600 volontari. «Grazie al rapporto di collaborazione e di fiducia con l’Ats, l’amministrazione sta monitorando costantemente la situazione», ha aggiunto il primo cittadino.

Lo stesso bollettino ha riportato ieri Fordongianus, dove il bilancio dei contagi è salito da otto a dieci. Si tratta di due alunni della scuola primaria appartenenti alle classi già in quarantena. A Paulilatino si registra il primo caso. Il sindaco Domenico Gallus ha richiamato tutti al rispetto delle regole e ha bandito feste e incontri conviviali tra comitive di parenti e amici. A Samugheo si è verificato un nuovo caso a più di un mese di distanza dall’ultimo. Tendenza inversa, invece, a Sedilo, dove i positivi sono scesi da 28 a 17 grazie alla guarigione di undici persone. Tuttavia l’amministrazione comunale raccomanda prudenza. «Non dobbiamo abbassare la guardia», avverte il sindaco Salvatore Pes.

Sotto controllo al momento è anche la situazione di Aidomaggiore, che non presenta nuove infezioni da dieci giorni. Nell’ultima settimana si sono invece verificati i primi casi di contagio ad Allai, giunto a quota sei. Aumentano, anche se di poco, i casi a Norbello, dove venerdì è stato accertato un nuovo positivo su un totale di sette cittadini contagiati e tre negativizzati. Il numero dei contagi resta fermo a quattro a Ghilarza e risale da cinque a sei ad Abbasanta. (mac)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes