A Paulilatino ritorna il palio fuori stagione

PAULILATINO. Fermato dalle restrizioni per limitare il covid nelle ultime due edizioni estive, il Palio de sos chinaos irromperà nella scena locale in un’inconsueta veste autunnale. L’importante sarà...

PAULILATINO. Fermato dalle restrizioni per limitare il covid nelle ultime due edizioni estive, il Palio de sos chinaos irromperà nella scena locale in un’inconsueta veste autunnale. L’importante sarà comunque vedere nuovamente i cavalli al canapo. La manifestazione equestre che mette insieme spirito di competizione, goliardia, convivialità e aggregazione, torna il 9 novembre in concomitanza con la festa patronale di San Teodoro.

La manifestazione organizzata dall’Associazione ippica paulese opporrà otto binomi in rappresentanza di altrettanti quartieri storici e delle rispettive tifoserie. La corsa si svolgerà nella vecchia pista di Marzas, sistemata all’occorrenza in attesa di portare a termine i lavori nel nuovo galoppatoio.

L’iniziativa è patrocinata dall'Unione del Guilcier, che da alcuni anni promuove il territorio riunendo in un calendario unico alcuni degli eventi più importanti di nove paesi. L’amministrazione paulese ha scelto la tradizionale competizione equestre, come ha fatto nei giorni scorsi Sedilo in occasione del palio disputato nella giornata dedicata a Zenias de atonzu. Alla manifestazione ippica il Comune di Paulilatino ha quindi abbinato la mostra itinerante dell’associazione Sos Corrajos, che sempre a causa del covid ha dovuto rinunciare all’appuntamento agostano di Atobios de carrasegae. (mac)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes