Santu Lussurgiu vive un’altra giornata di fuoco

Nuovo incendio alla vigilia delle Giornate d’autunno organizzate dal Fai tra i territori colpiti dal rogo

SANTU LUSSURGIU. Non c’è pace per il Montiferru anche ieri funestato dall’ennesimo incendio, che segue quello terribile di luglio e quello di domenica scorsa. Dal primo pomeriggio le squadre di Forestale e vigili del fuoco, coadiuvate anche dall’intervento di un Canadair e di vari elicotteri si sono battute per fermare le fiamme che continuano ad avanzare. Tutto accade alla vigilia dell’appuntamento autunnale del gruppo oristanese del Fai Sardegna, in programma questo fine settimana, che fissa l’attenzione proprio su alcune aree del Montiferru devastato dalle fiamme a luglio. La capogruppo oristanese Bruna Bianchina chiarisce che non è stata casuale la scelta di Santu Lussurgiu come tappa delle Giornate di autunno del Fondo Ambiente Italiano.

Gli organizzatori hanno ideato un itinerario di circa 5 chilometri che non sarà soltanto un avvicinamento ai luoghi percorsi dall’incendio, ma anche un percorso culturale alla scoperta del borgo, cosi pesantemente colpito. L’itinerario comprende momenti di riflessione e immersione nell’arte e nella musica, proposta dal trio Marina Carboni (voce), Pino Mura (percussioni), Marcello Muroni (chitarra).

I partecipanti potranno ascoltare i racconti degli esperti, le testimonianze di chi ha vissuto quei terribili momenti, parlare di azioni concrete per il futuro. Il percorso, con circa 200 metri di dislivello positivo, è adatto anche ai bambini, attraversa alcune vie del centro storico del paese, quindi, prosegue per una strada di penetrazione agraria e giunge, dopo circa due ore di cammino, nelle zone interdette a causa dell’incendio, ma rese accessibili per le giornate Fai. Le partenze sono previste alle 9, alle 10, alle 11, alle 15 e e alle 16. I posti saranno limitati e sarà obbligatorio esibire il green pass. Informazioni e prenotazioni sono reperibili nel sito del Fai.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes