La Nuova Sardegna

Oristano

Tribunale amministrativo

Gruppo di Intervento Giuridico e Ivi: ultimo scontro per Torregrande

di Enrico Carta

	Una simulazione al computer di come sarà l’insediamento turistico della Ivi a Torregrande
Una simulazione al computer di come sarà l’insediamento turistico della Ivi a Torregrande

Mercoledì l’udienza conclusiva al Tar sull’investimento turistico e immobiliare della borgata marina di Oristano

20 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Oristano La storia infinita, a dispetto di quanto si può pensare, non conoscerà il suo finale neanche mercoledì. L’udienza al Tar è l’ultima per il ricorso sul progetto turistico immobiliare della Ivi a Torregrande, ma la sentenza non arriverà subito dopo. Domani ci saranno solo le conclusioni delle parti che già hanno presentato cospicue memorie, poi i giudici valuteranno gli atti e nelle settimane successive pronunceranno la sentenza. Da un lato c’è la società che difende il proprio progetto, dall’altro c’è il Gruppo di intervento giuridico che rappresenta un nutrito gruppo di cittadini che sta provando a fermare l’investimento che interesserà una porzione della pineta di Torregrande. Il vero oggetto del contendere è la Valutazione di impatto ambientale che aveva avuto il via libera al termine di una lunghissima serie di incontri e conferenze di servizi in cui il progetto era stato anche ridimensionato, in particolare nella parte legata alla realizzazione di un campo da golf da diciotto buche, che è stato ridotto a nove.

Il Gruppo di intervento giuridico si giova anche del sostegno del Comitato per la tutela e lo sviluppo di Torregrande: svariate osservazioni erano state presentate ed erano state esaminate ai tavoli tecnici, da dove era infine arrivato il via libera alla Valutazione di impatto ambientale per un intervento su un’area di 110 ettari. È prevista la costruzione di un complesso alberghiero con tre hotel e residenze turistico alberghiere, cui vanno aggiunte le residenze turistiche stagionali, il percorso da golf con una serie di strutture a esso connesse. Ci sono poi opere di depurazione delle acque, di urbanizzazione, di riqualificazione dell’area del pontile e di riqualificazione ambientale e del sistema dunale, la realizzazione di piste ciclabili.

Il Gruppo di intervento giuridico, rappresentato dall’avvocato Carlo Augusto Melis Costa, ritiene che questo progetto vada contro il Piano Paesaggistico regionale violandone i principi di tutela ambientale. La Ivi, rappresentata dall’avvocato Mauro Barberio si fa forte invece dei pareri dei tecnici e di aver inserito tutte le direttive da loro indicate.

In Primo Piano
Politica

Sassari, il primo discorso di Giuseppe Mascia: «È venuto il momento della responsabilità: le priorità sono lavoro e salute»

di Giovanni Bua
Le nostre iniziative