La Nuova Sardegna

Oristano

L’attentato

Incendio doloso a Bosa, in fiamme un’auto in via Fara alle 3 del mattino

di Alessandro Farina

	L'auto incendiata a Bosa
L'auto incendiata a Bosa

Ancora un preoccupante episodio di criminalità. La macchina è di proprietà di un professionista del settore della ristorazione

29 dicembre 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Bosa Ancora un attentato, ancora un’auto in fiamme. Stavolta è successo in via Fara nelle primissime ore del mattino di oggi, venerdì 29 dicembre. Sulla strada in cui è stato compiuto l’atto intimidatorio, all’angolo con la parte alta di via Pischedda, sono intervenute le squadre dei distaccamenti dei vigili del fuoco di Macomer e di Cuglieri, intorno alle tre del mattino. Il veicolo di proprietà di un professionista che lavora nel settore della ristorazione è andato completamente distrutto dal rogo. In via Fara sono state inviate due pattuglie di carabinieri della Radiomobile di Macomer e della stazione di Montresta per gli accertamenti e per cercare qualche elemento che possa portare a individuare gli autori.

Le indagini sono in capo ai militari della stazione di Bosa e sembrano esserci pochi sul fatto che si tratti di un incendio di matrice dolosa. Non è certo il primo a Bosa che qualche giorno fa aveva assistito al gravissimo attentato compiuto il 15 dicembre scorso ai danni della concessionaria di auto Del Piano Motors che aveva distrutto quattro auto e rischiato di provocare un incendio di proporzioni ben più vaste e dei rischi per l’incolumità pubblica.

Elezioni regionali 2024
Il voto nell’isola

Elezioni regionali: la proclamazione a marzo, la prima seduta del Consiglio all’inizio di aprile

Le nostre iniziative