La Nuova Sardegna

Oristano

La manifestazione

A Nurachi è di nuovo tempo di prelibate “Frituras”


	Cruguxionis de lati appena fritti
Cruguxionis de lati appena fritti

Il 7 aprile torna l’appuntamento organizzato con i dolci tipici della tradizione. Previste anche visite naturalistiche e culturali

22 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Nurachi Torna domenica 7 aprile a Nurachi l’appuntamento con Frituras, la manifestazione gastronomica con la quale si andrà alla scoperta dei fritti tipici della tradizione, in particolare i fritti del carnevale. Protagoniste saranno le zipuasa ovvero zippole, gli arubiolus e i cruguxionis de lati cioè veri e propri ravioli fritti ripieni di una crema la cui ricetta che si tramanda da generazioni, oltre agli immancabili parafritus. Il tutto accompagnato dal gradevole sapore della vernaccia. Ma per guadagnarsi le prelibatezze prima bisogna fare un po’ di movimento: l’appuntamento è alle 10 per l’escursione naturalistica con partenza dalla corte del museo Peppetto Pau, attraverso l’antico percorso Su caminu de Pischera che gli abitanti di Nurachi percorrevano per raggiungere le rive dello stagno di Mar ’e Pontis, ora stagno di Cabras, nella località Pischeredda. Si proseguirà poi lungo le rive dello stagno e attraverso l’oasi faunistica di Mar ’e Pauli, entrambe zone Sic e Ramsar.

Per chi ama cucinare invece tra le 10 e le 12 è previsto lo spettacolo ai fornelli con la dimostrazione pratica a cura delle donne della Pro Loco, nella corte del museo Peppetto Pau, dove avverrà la preparazione dolci tipici del carnevale cruguxionis de lati. Ancora, tra le 10 e le 13, la storia del paese sarà protagonista con la visita guidata per le vie del centro storico, con la visita al Museo Pepetto Pau, alla Chiesa di San Giovanni Battista e quindi l’aperitivo, nelle antiche cantine di ladrini che profumano di vernaccia, con la degustazione di prodotti locali e naturalmente la vernaccia.

Nel pomeriggio dalle 15.30 si entra nel vivo di Frituras con l’apertura degli stan di prelibatezze, accompagnati dalla musica dei balli sardi con Giacomo Crobu all’organetto, Francesco Fai alla voce e Lorenzo Mele alla chitarra. Attesa anche l’esibizione dell’Associazione culturale Mamutzones de Samugheo. (cat.co.)

In Primo Piano
Incidente

Scontro fra auto in galleria sulla Nuoro-Lanusei: due feriti gravi

Le nostre iniziative