La Nuova Sardegna

Oristano

Verde pubblico

In via Aristana torneranno gli alberi, il Comune di Oristano completerà i lavori

di Enrico Carta

	Via Aristana è senza alberi da alcuni anni
Via Aristana è senza alberi da alcuni anni

Da alcuni anni la strada, a differenza della contigua via Arborea, è rimasta senza piante. A breve l’affidamento del progetto

16 aprile 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Oristano La città ha un cuore verde e il dibattito figlio di una serie di articoli sulla necessità di avere più alberi ha avuto l’effetto dirompente di coinvolgere tanti cittadini e, allo stesso tempo, ha permesso al Comune di spiegare la direzione che l’amministrazione sta prendendo per rendere la città più adatta alle esigenze che la crisi climatica sta facendo sempre più pressanti. Allo stesso tempo, non mancano le nuove segnalazioni e le risposte ai cittadini. Tra le incompiute degli ultimi anni c’è, per esempio, via Aristana. Coinvolta nel grande progetto più ampio che ha riguardato anche via Arborea e piazza Abis, è rimasta orfana, non solo degli alberi che per decenni avevano fatto da cornice, ma anche di qualsiasi nuova pianta.

A questo buco ora l’amministrazione sta ponendo rimedio. Nei prossimi giorni sarà affidato l’incarico a un architetto affinché si occupi della progettazione delle aiuole di via Aristana che erano rimaste escluse dal resto dei lavori. L’opera rientra nel piano più ampio dei progetti legati alla riqualificazione di Oristano Est, ma quella parte del lavoro era rimasta inattuata. A sei anni di distanza, è la signora Rosaria, una residente, a ricordare con tristezza i giorni del viale alberato: «Ogni tanto siamo noi che abitiamo nella via a provare ad abbellire le aiuole e siamo molto dispiaciuti che la situazione sia questa».

Il taglio degli alberi in via Aristana, ma anche nella contigua via Arborea era cominciato all’inizio degli anni 2000, poi è stato radicale nel momento in cui partì il rifacimento delle due strade che però si è interrotto a metà. In via Arborea nuove piante furono messe a dimora e oggi iniziano ad avere dimensioni tali per cui la strada sta assumendo un aspetto più organico, oltre che più verde. Via Aristana era invece stata la figlia dimenticata di quel progetto che ora verrà completato. «Ci avevano promesso che avremmo avuto le piante e le nuove aiuole entro il 2024», prosegue la signora Rosaria, ma è probabile che dovrà attendere un po’ di più perché ci sono i tempi tecnici che vanno comunque rispettati. Sicuramente c’è che il vecchio progetto è stato rimodulato e l’amministrazione sta aspettando l’autorizzazione per utilizzare le risorse dalla Presidenza del Consiglio dei ministri. Non appena ci sarà il via libera, che si ritiene imminente, ci sarà l’incarico diretto per via Aristana, quindi si proseguirà con la procedura di affidamento dei lavori con una gara d’appalto a invito che premierà l’offerta migliore.

A tal proposito l’assessora all’Ambiente, Maria Bonaria Zedda rinforza un concetto: «La presenza di alberi e la cura del verde hanno un canale prioritario, ma, come ribadito più volte in questi ultimi tempi, le difficoltà ci sono. Le stiamo affrontando e col passare del tempo i risultati si vedranno. Chiediamo ai cittadini di avere un po’ di pazienza e di valutare l’operato a consiliatura finita. Oristano avrà cambiato aspetto dal punto di vista del decoro e del verde».

In Primo Piano
L’inchiesta

Truffa del “bonus facciate”, la Procura di Sassari chiede 53 rinvii a giudizio

di Nadia Cossu
Le nostre iniziative