La Nuova Sardegna

Oristano

Il riconoscimento

Christian Mayer tamburino ad honorem della città di Oristano

di Caterina Cossu

	Christian Mayer sarà tamburino ad honorem della città di Oristano
Christian Mayer sarà tamburino ad honorem della città di Oristano

Il riconoscimento al musicista sarà consegnato dall’associazione Tamburini e trombettieri della Pro Loco sabato 8 giugno

06 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Oristano È uno dei migliori batteristi al mondo, il cui tocco è inconfondibile per chi lo conosce bene. Da sabato 8 giugno sarà l’unico tamburino ad honorem in circolazione. Christian Mayer riceverà in mattinata il riconoscimento da parte del gruppo Tamburini e trombettieri della Pro Loco di Oristano. Famoso tra il grande pubblico per la formazione storica di Elio e le storie Tese, che trova anche nel cantate Elio un altro grande amico della Sardegna e dell’Oristanese grazie alla collaborazione con i Tenores de Neoneli, Christian Mayer è soprattutto un fine jazzista, legato all’isola anche da svariati progetti ideati con Paolo Fresu, tra cui “Heroes – a tribute to David Bowie”, e famoso per le collaborazioni con Trio Bobo, Drummeria, Biba Band, Color Swing Trio.

Anche Oristano vuole celebrare il suo stile inconfondibile: i tamburini e i trombettieri della Pro Loco di Oristano vogliono rendere omaggio alla musica del maestro Christian Meyer tramite un riconoscimento «alla sua capacità di muoversi e spaziare, con la sua batteria, con le sue costruzioni ritmiche, tra i più svariati generi musicali, diventando parte importante, soprattutto con gli Elio e le Storie Tese, dell’immaginario musicale di tanti italiani», la motivazione sottesa all’onorificenza. La cerimonia di premiazione, pensata e organizzata dai Tamburini e Trombettieri Pro Loco Oristano nell’ambito dei festeggiamenti dei settant’anni di attività del gruppo, si terrà alle 10.30 nella suggestiva cornice dell’antica chiesa, oggi sconsacrata, di San Domenico. Attualmente l’edificio, edificato nel 1634, é un auditorium per concerti musicali e iniziative culturali.

In Primo Piano
L’addio

Arzachena, in centinaia per l’ultimo saluto a Ivan Dettori

Le nostre iniziative