La Nuova Sardegna

IN COLLABORAZIONE CON
Credem

Credem lancia un nuovo modello digitale di mobile banking

Credem lancia un nuovo modello digitale di mobile banking

Il gruppo investe sulla app per migliorare relazione coi clienti

28 ottobre 2022
2 MINUTI DI LETTURA





Implementare l’app di mobile banking, nuove coperture assicurative e più in generale un miglioramento della relazione con il cliente, soprattutto in ottica digitale. E’ quanto ha annunciato il gruppo Credem di Reggio Emilia – circa 600 filiali in tutta Italia per 6.000 dipendenti – nel presentare le novità in corso, che riguardano diversi ambiti della propria offerta. Per l’istituto di credito, il modello relazionale è ben definito: mettere in condizione il cliente di poter scegliere un approccio autonomo (e quindi da remoto) oppure supportato da un consulente (ovvero in presenza), garantendone però la stessa efficienza.

A partire dai punti vendita, Credem ha investito su una maggiore diffusione di Atm con casse automatiche per la transazionalità, estendendo la firma digitale anche attraverso nuove piattaforme per la consulenza. Di pari passo, l’evoluzione dei canali digitali. "E’ fondamentale garantire un livello sempre più elevato di servizi per famiglie e imprese – ribadisce la banca –. Da un lato, sono una tipologia di clienti sempre più abituata all’utilizzo del digitale. Ma dall’altro, soprattutto nei bisogni più strutturati, hanno necessità di un nostro pilastro fondamentale, ovvero la relazione umana". Come ha spiegato anche Carlo Menozzi, responsabile direzione investimenti e assicurativo di Credem, il post pandemia ha aperto una nuova fase per quanto riguarda l’approccio con la clientela: "Abbiamo osservato una significativa evoluzione dei comportamenti che hanno cambiato il modo di svolgere diverse attività quotidiane e modificato radicalmente alcune certezze generando nuovi bisogni. Diventa quindi fondamentale pensare, disegnare e costruire degli insiemi di soluzioni che completano l’utilizzo della banca, siano esse di investimento, protezione o finanziamento". Un modello che rappresenta al meglio la filosofia di wellbanking a cui Credem crede fortemente.

Carlo Menozzi, Responsabile Direzione Investimenti e Assicurativo Credem.Reggio Emiliavvero l'impegno ad orientare azioni, priorità e progetti in funzione del benessere di tutti gli stakeholders: clienti, dipendenti e collettività: "E’ un percorso stimolante, sfidante, che spinge ad andare oltre la tradizionale visione della banca. Inoltre racchiude un percorso strategico fatto di progetti e sperimentazioni che puntano a valorizzare la relazione con i clienti in modo continuo, sostenibile e attento all’evoluzione dei bisogni".

In Primo Piano
Incidente

Scontro fra un’auto e un furgone all’ingresso di Sant’Antioco: muore un 50enne di Carbonia, grave l’altro conducente

Le nostre iniziative