Nuoro Softball, moto d'orgoglio

Cavallo In alto Marchesano

Trasferta a Legnano dopo le ultime sfide di Bollate e Caronno

 NUORO. Sarà impegnata oggi a Legnano la Nuoro Softball, reduce da un weekend intenso a Bollate e Caronno. Dove si è messa in evidenza Paola Cavallo. Nonostante un iniziale svantaggio è protagonista di 10 strike out nel corso della gara. Subito 2 pari nel 1º inning, show di Marchesano (l'Italo-Americana arrivata da poche ore dagli Usa): determinante in difesa, giocate di altissimo livello, dopo aver ottenuto una base su ball avanza grazie all'ennesima valida di Ylenia Pisanu: giornata straordinaria anche per lei con 4 valide (tra cui un triplo) su 5 turni di battuta. Suona la carica Marchesano con un doppio, insieme ad un triplo di Pisanu, portano il 5-4.  Cavallo fa ancora la differenza, con un gioco eccellente evita di far arrivare avversarie sulle basi al 6º inning, nel successivo turno di attacco base su ball con Lupinetti, singolo di Petraskova, Spada, Mele, Marchesano ancora in evidenza grazie al suo singolo manda due volte a punto la squadra che vince gara 1 per 7-5. Gara 2 segnata da Meadows (lanciatrice americana del Nuoro) che in fase di riscaldamento accusa forti dolori alla schiena che la costringono ad abbandonare il campo sostituita da Petraskova. Un primo inning da dimenticare (6-0), ma una Petraskova che è stata capace di arginare il ritorno del Bollate subendo un solo punto nel resto della gara conclusa sul 7-0.  Domenica sul campo del Caronno, la Meadows ancora dolorante è sostituita da Petraskova che riesce a fatica a contenere l'avanzata del Caronno il quale travolge la squadra di Rodriguez Cueto mettendo a segno 8 punti. Impeto di orgoglio nuorese, Spada in base e fuori campo di Ambra Collina: già in terza base ed in corsa per arrivare a punto veniva bloccata dall'arbitro che inizialmente aveva indicato con la mano di avanzare 4 basi. In seguito alle proteste del manager di Caronno cambiava la sua decisione affermando che la palla fosse uscita da un foro della rete che delimitava il campo (nella parte bassa della recinzione e avrebbe potuto soltanto rallentare la palla, mentre è volata alta molto oltre, andando a planare su un altro campo). L'arbitro rifiutava di verificare la condizione della rete, scatenando le proteste nuoresi e subendo anche l'espulsione dei tecnici, fermava Collina in seconda base, ma Spada arrivava a punto. Una partita che di gioco ha avuto poco, terminata 8-1, fornisce il quadro di quanto possa incidere una certa superficialità ed un filo di mala fede anche nello sport.  Potrà mai essere fiero di questo risultato un manager e della sua imparzialità un arbitro che ha ritenuto di cambiare l'epilogo di una chiarissima azione di gioco senza verificare i fatti? In gara 2 la Nuoro Softball fa capire chiaramente agli avversari che venderà cara la pelle. Pisanu, Marchesano, Cavallo (tra l'ottima media generale) incontenibili. Perfect Game di Paola Cavallo, che tiene a zero le avversarie: nessuna valida e nessuna avversaria nelle basi fino al 3º inning. Base su ball di Lupinetti al 7º inning, doppio di Marchesano, doppio di Chiera e altri 2 punti a Nuoro che segna il 7-0. Ritorno d'orgoglio del Caronno che mette a segno 2 punti al 7º inning, concludendo gara 2 sul 7-2.
WsStaticBoxes WsStaticBoxes