La Nuova Sardegna

L’isola dei misteri tra letteratura e cibo

di Anna Sanna
L’isola dei misteri tra letteratura e cibo

Dal 9 all’11 novembre Florinas in giallo: incontri, dibattiti con autori ed esperti di noir e thriller. Letture, musiche, laboratori e non solo

03 novembre 2012
3 MINUTI DI LETTURA





FLORINAS. Tre giorni di incontri, letture,musica e laboratori per indagare tutte le sfumature di un genere letterario di successo. Dal nove all’undici novembre torna “Florinas in giallo. L’isola dei misteri”, il festival di letteratura dedicato al Giallo promosso dall’amministrazione comunale di Florinas con il contributo della Regione e della Provincia di Sassari. Scrittori, giornalisti, commissari e altri professionisti del settore si daranno appuntamento nell’anfiteatro del centro del Logudoro coinvolgendo i visitatori nelle atmosfere misteriose dei romanzi gialli e noir. La manifestazione, giunta alla terza edizione, si avvale del supporto logistico della cooperativa Le Ragazze Terribili e della direzione artistica del collettivo Giallo Acido - animato dal libraio e cantautore Giovanni Peresson, dagli scrittori Luciano Marrocu e Flavio Soriga, e dai giornalisti Alberto Urgu e Daniele Murino – con la collaborazione della Libreria Azuni di Sassari, la prima in Sardegna specializzata in narrativa gialla, noir e thriller. L’anteprima del festival si svolgerà per la prima volta a Sassari: giovedì 8 alle 20, al Vecchio Mulino il cantautore Giovanni Peresson dialogherà con la giornalista e critica Gabrielle Lucantonio in un racconto musicale delle colonne sonore del cinema noir. La manifestazione si sposterà poi a Florinas per tre giornate ricche di incontri con chi il noir lo scrive e lo ispira, esplorandone gli aspetti narrativi e quelli legati alla cronaca e alla realtà sarda in particolare. Tra gli ospiti ci saranno scrittori come Luciano Marrocu, storico e creatore degli ispettori Luciano Serra ed Eupremio Carruezzo; Marco Ciriello, giornalista e nuova voce del noir napoletano; Gianni Biondillo, scrittore di romanzi e autore televisivo e cinematografico; Giulio Massobrio, reduce dal successo del romanzo d’esordio “Occhi chiusi”. E poi esperti a stretto contatto con la realtà criminale come Gianni Pesce, ex commissario di polizia a Cagliari prima di diventare autore di romanzi; Maria Francesca Chiappe, giornalista di cronaca giudiziaria dell’Unione Sarda, ed Elena Mazzeo, direttrice dell’Istituto di medicina legale di Sassari. Daniele Miglio, interprete del personaggio di Scrocchiazeppi nel film “Romanzo Criminale”, per la sezione “Brevi lezioni di storia del giallo” racconterà le grandi bandi criminali romane attraverso alcuni brani del successo di Giancarlo de Cataldo “Io sono il Libanese”. Sempre l’attore romano, insieme a Paola Soriga, ripercorrerà i tratti principali di “Quer pasticciaccio brutto de via Merulana” di Carlo Emilio Gadda, mentre il giornalista dell’Unità Peppe Rizzo si confronterà con il giallo in Sicilia, da Capuana a Camilleri. Ad arricchire la manifestazione anche tante iniziative collaterali. Musica e danza, con la Funky Jazz Orkestra di Berchidda e il balletto letterario sui ritmi cubani affidato a Yaima Gonzalez, Julio Casanas e alle letture dell’attore Daniele Monachella. E poi il teatro, con la compagnia sassarese Bobò Scianel che proporrà "Aperitivo con delitto". Spazio anche alla cucina, con le degustazioni dei prodotti tipici locali del menù “Florinas in giallo” e l’appuntamento “I sapori del giallo”, curato dal giornalista della Nuova Sardegna Pasquale Porcu e dedicato ai piatti tradizionali greci raccontati nei gialli dello scrittore Petros Markaris. Non manca, infine, l’attenzione ai più piccoli grazie ai tre laboratori organizzati dalla Comes (Cooperativa Mediateche Sarde) nella biblioteca di Florinas per coinvolgere i lettori e gli spettatori di domani.

In Primo Piano
La grande sete

Acqua razionata nell’invaso di Posada, il sindaco di Budoni: «Resteranno a secco molte seconde case e 25 aziende»

Le nostre iniziative