La Nuova Sardegna

le vacanze rosa nell’isola

«Bambine-Barbie? Deprimente»

«Bambine-Barbie? Deprimente»

E Forte Village replica: esperienza speciale fatta in maniera sana

28 maggio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





CAGLIARI. L'idea è di offrire ai genitori un momento di tranquillità al mare, mentre le figlie giocano con la Barbie – ancora la bambola più amata – in uno spazio “a tema”. Accade in Sardegna, è il frutto di una partnership tra Mattel Italia e Forte Village Resort. L'iniziativa però suscita critiche in Gran Bretagna dove il quotidiano Guardian dà la parola alla giornalista e femminista Caroline Criado-Perez che giudica questo tipo di offerta «deprimente». «Demoralizzante la pressione sulle bambine già da piccolissime: devono amare il colore rosa, devono volere che tutti le guardino, devono rendersi “carine”. Poi però quando sono adulte le critichiamo per l'importanza che attribuiscono all'aspetto fisico». Nel programma di attività sembrerà di essere su un set di Barbie con l'Activity Centre dove si impara a produrre gioiellini, realizzare t-shirt e sfilare con le creazioni sul pink carpet e per le feste ci sarà il Pink Party. Il Guardian cita anche una portavoce di Forte Village: «È un'esperienza molto speciale per le bambine. Tutto è fatto in maniera sana».

In Primo Piano
Il soccorso

Giovane amazzone cade da cavallo alla processione di Beata Maria Gabriella a Nuoro: è grave

Le nostre iniziative