La Nuova Sardegna

in azione canadair ed elicotteri

Incendi, paura a Burcei e Sedilo

Incendi, paura a Burcei e Sedilo

Chiusa per ore la 131 Dcn all’altezza del Comune dell’Oristanese

29 agosto 2014
2 MINUTI DI LETTURA





BURCEI. Ancora incendi in diverse zone della Sardegna, con vigili del fuoco, Corpo forestale, Protezione civile ed Ente foreste al lavoro per tamponare l'emergenza. L'incendio che preoccupava maggiormente era quello divampato nel primo pomeriggio a Burcei. Le squadre a terra, due elicotteri e due Canadair, hanno arginato il rogo che si avvicinava ad un'area boschiva. L'intervento è stato particolarmente impegnativo visto che le fiamme erano alimentate dal vento di maestrale e si spostavano velocemente. Altri incendi che hanno visto impegnate le squadre dei vigili del fuoco si sono sviluppati a Serrenti, nel Medio Campidano, nelle vicinanze della Statale 131. Tre elicotteri hanno operato anche a Sedilo, dove hanno preso fuoco sterpaglie e pascoli, ma non si registrano danni ad aziende o abitazioni. L'Anas ha chiuso al traffico in entrambe le direzioni la Statale 131 Dcn, all'altezza del chilometro 13,400, vicino al bivio per Sedilo, a causa del fumo che finendo sulla strada creava problemi di visibilità. La 131 Dcn è stata riaperta al traffico in serata. Sul versante nord, sotto l'abitato di Sedilo, hanno continuato a operare gli elicotteri della Forestale e il Canadair della Protezione civile. Quando ormai sembrava spento e sotto controllo l'incendio ha infatti ripreso forza interessando i terreni a pascolo alberato in direzione del galoppatoio.

Sotto controllo, infine, i due roghi di vegetazione e pascoli divampati a Desulo e a Luras, in Gallura, dove le squadre a terra hanno richiesto l'intervento di un mezzo aereo.

In Primo Piano
Verso il voto

Gianfranco Ganau: sosterrò la candidatura di Giuseppe Mascia a sindaco di Sassari

Le nostre iniziative