Mannoia, Pravo e Nek Un live per Emergency

In diecimila alla Fiera di Cagliari in un clima da grande festa

CAGLIARI. Diecimila e più. Una sola voce per ricordare che i diritti sono uguali per tutti, e senza discriminazioni. Un successo strabiliante per la serata conclusiva dell’incontro nazionale di Emergency,il quattordicesimo, per l’organizzazione non governativa guidata da Gino Strada che sul palco allestito alla Fiera ha schierato big della musica nazionale come Patty Pravo, Nek, Frankie Hi Nrg, Bandabardò, Fiorella Mannoia accanto ai sardi Sikitikis e Piero Marras. Complice della riuscita del concertone anche, la concomitanza del Sardegna Pride, il colorato corteo svoltosi la sera nel centro cittadino per riaffermare il riconoscimento dei diritti delle persone LGBT, tra le cause anche di Emergency. Oltre la musica tante le dichiarazioni di sostegno degli artisti saliti ad esibirsi sul palco nella serata presentata da Geppi Cucciari. La più toccante quella di Frankie Hi Nrg inviata per video a Gino Strada. «Guarda Gino, quante persone sono venute a sostenerci – ha detto il rapper – Grazie per la politica positiva delle campagne di Emergency. Positiva perchè non usa la pornografia del dolore. Emergency non ha mai mostrato immagini crude di morti e denutriti per chiedere i soldi alle persone comuni, mostra solo i risultati. Non si vede quello che c'era prima dell'arrivo dei volontari, ma solo quello che succede dopo... persone felice, che stanno meglio. Non è facile fare una raccolta fondi mostrando persone felici, bambini che stanno bene. Eppure tu ci riesci, quindi ti diciamo grazie per la tua politica di aiuto, pulita ed onesta. Grazie Gino».

Tre brani a testa per pescati tra quelli più famosi ed amati. L'apetura è stata affidata ai padroni di casa Sikitikis seguiti dalla inossidabile Ragazza del Piper, Patty Pravo, in piena forma con le celeberrime “E dimmi che non vuoi morire” scritta da Vasco Rossi, le cult “Pensiero stupendo” e in pieno tripudio del pubblico “Pazza Idea”. Il cantautore Piero Marras è una delle star più acclamate dai diecimila con la sua intramontabile “Fuori campo” fra le altre. Nek si mette in gioco con una esibizione in solo voce e chitarra ed il pubblico si unisce in un coro sulle note di “Lascia che io sia”, “E da qui” e “Fatti avanti amore”.

Molto attesa la performance di Fiorella Mannoia, artista sempre in prima linea e amatissima dal pubblico al quale offre un toccante tributo a Lucio Dalla con “Cara”, e subito dopo la bellissima “Sally” e “Il cielo d'Irlanda”. Trascinante il set di Frankie Hi Nrg con “Fight da faida” scritta venticinque anni fa ed ancora tristemente attuale, “Libri di sangue” in medley con “Potere alla parola” ed “Quelli che ben pensano”. E' la Bandabardò a chiudere la grande festa con il suo folk rock venato di ska e addirittura twist. Enriquez e compagni, come sempre non si risparmiano e regalano ai fans arrivati da tutta l'isola un set di oltre trenta minuti con i cavalli di battaglia “20 bottiglie di vino”, “Ca palin pur moi” di Plastic Bertrand ed ancora “Manifesto” e “Se mi rilasso collasso”.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes