regione

Pubblicati i redditi della giunta regionale, l’assessore più ricco è Virginia Mura

Elisabetta Falchi la più povera: solo 4mila euro prima della nomina. Nona posizione per Pigliaru


28 dicembre 2016


CAGLIARI. La trasparenza è anche nei redditi. La giunta Pigliaru ha un assessore che sta meglio di tutti, Virginia Mura, e uno, Elisabetta Falchi, si è dimessa venti giorni fa, che dichiarava poco più di 4mila euro l’anno prima di entrare nell’esecutivo. Dai modelli e dalle dichiarazioni Irpef, seppure non aggiornati, è facile mettere insieme la mappa fiscale.

In cima alla classifica dei tredici, dodici assessori più il presidente Francesco Pigliaru, c’è proprio Virginia Mura, funzionario del ministero del lavoro e oggi con la stessa delega in giunta. Il suo reddito lordo complessivo è stato di 210.753 euro nel 2015. Al secondo posto Francesco Morandi (turismo e artigianato), docente universitario ad Olbia, che dichiara 131.958 euro senza però precisare l’anno di riferimento. Al terzo ancora un docente universitario: è Massimo Deiana (trasporti) con 130.281 euro dichiarati nel 2016.

Visto che la giunta Pigliaru passerà alla storia come quella dei professori prestati alla politica, ecco altri due docenti universitari al quarto e quinto posto. Sono Paolo Maninchedda (lavori pubblici) con 126.571 euro lordi e il dimissionario Gianmario Demuro (affari generali) con 122.116. Fra i non professori, dopo la Mura, l’assessore più ricco è il medico Lugi Arru (sanità) con 117.134 euro dichiarati però nel 2014. Subito dietro, con 116.620, un altro professore universitario: il vicepresidente Raffaele Paci, bilancio e programmazione. Ottava piazza per Cristiano Erriu (urbanistica) già direttore generale del Centro servizi per le imprese della camera di commercio di Cagliari: 116.411, il reddito dichiarato. Nona posizione in classifica per il presidente Francesco Pigliaru, anche lui docente universitario: 104.026 euro secondo la dichiarazione Irpef del 2015.

Nelle ultime 4 posizioni, altrettante donne: Donatella Spano, docente universitaria, con la delega per l’ambiente, 96.740 euro nel 2013, e Maria Grazia Piras, imprenditrice e oggi assessore all’industria, con 48.021 sempre guadagnati tre anni fa. Allo stesso periodo risalgono anche i redditi di Claudia Firino (cultura), 27.157, e di Elisabetta Falchi, agricoltura, che quand’era ancora solo un’imprenditrice dichiarava al Fisco appena 4.182 euro.

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.