Tariffe alle stelle, in Sardegna il trasporto merci rischia il ko

Camion in banchina a Porto Torres, immagine di repertorio

Alcune compagnie hanno già applicato i rincari annunciati, gli autotrasportatori riuniti a Tramatza chiedono aiuto al Governo

SASSARI. La mazzata sui trasportatori è già arrivata. Una iniziativa legittima, da parte di alcune compagnie, perché legata all'aumento del costo del carburante sulla base delle direttive europee sulla riduzione delle emissioni inquinanti. Ma che per le aziende dell'autotrasporto rischia di essere il colpo del ko: complessivamente i costi nel biennio 2018-2020 sono cresciuti del 55-60 per cento. Un intervento del governo non può più essere rimandato: a dirlo sono gli stessi autotrasportatori riuniti nell'assemblea di categoria organizzata dalla Cna a Tramatza.

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

WsStaticBoxes WsStaticBoxes