Nuovi hotel sul mare in Sardegna, il presidente Solinas revoca la delibera

Il provvedimento di stop all’azione della giunta. La decisione era stata assunta in assenza del governatore 

CAGLIARI. La delibera della giunta Solinas che dava il via a due alberghi sul mare, a Castiadas e Arbus, considerandoli progetti di «interesse strategico regionale», sarà revocata dallo stesso governatore. Dopo neanche dieci giorni da quel via libera, quel permesso di costruire sarà cancellato o lo sarà almeno per ora. Era questo un finale scontato o quasi, perché, in queste ore, proprio sulla delibera si sarebbe consumato un incidente diplomatico fra il presidente della Regione e alcuni assessori. Solinas, stando a quanto trapelato da Villa Devoto, infatti sarebbe rimasto sorpreso da questo fatto: il tutto è stato deciso durante una riunione di Giunta in cui lui non era presente. Tra l’altro la presentazione del doppio progetto – che prevede la costruzione di un albergo a cinque stelle sul mare a Castiadas e la ristrutturazione dell’hotel Le Dune a Piscinas – risale al 2017 e dunque ad aver istruito la pratica sarebbe stata la precedente giunta di centrosinistra. A maggior ragione – sempre secondo una ricostruzione ufficiosa – i due progetti avrebbero meritato una discussione più ampia e comunque da tenersi in un momento diverso rispetto all’emergenza sanitaria ed economica scatenata dalla pandemia Covid-19. In estrema sintesi, la delibera sarà revocata e rinviata ad altra data l’eventuale approvazione. Nei giorni scorsi, quel lasciapassare era stato criticato da diverse associazioni ambientaliste – dal Gruppo d’intervento giuridico a Legambiente – ma anche dalle opposizioni in Consiglio, perché «dà il via a due progetti di cementificazione in spregio al Piano paesaggistico regionale, con un ennesimo consumo delle coste». (ua)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes