La Nuova Sardegna del 21 ottobre: battaglia al Covid,  allarme funghi e truffa ai parroci

SASSARI. Sulla Nuova Sardegna del 21 ottobre i lettori troveranno intanto i soliti approfondimenti sulla situazione Covid nell'isola. Dopo la nuova impennata di contagi  c'è una buona notizia: arrivano 500 nuovi medici, assunti a tempo dalla Regione, per fronteggiare la difficile. Sulla pandemia c'è però da registrare anche la progressiva difficoltà che incontrano i Pronto soccorso degli ospedali sardi.

Con l'arrivo della stagione della raccolta scatta l'allarme funghi in tutta la Sardegna. L'intossicazione è dietro l'angolo e per questo la raccomandazione agli appassionati è quella di far controllare sempre agli espeti micologi la qualità del prodotto raccolto.

Racconti particolareggiato della trufa messa a segno in poco più di due anni dalla banda composta da 13 italiani di etnia Rom che ha raggirato in Sardegna un centinaio fra parroci, con un bottino che supera i 300mila euro.  I componenti del gruppo si presentavano come esperti restauratori e si facevano consegnare gli oggetti sacri, salvo tornare a mani vuote e chiedere altri soldi per completare l'opera.

Per lo sport, l'esordio della Dinamo Sassari in Coppa dei campioni di basket. Avversari al palazzetto di piazzale Segni i temibili turchi del Galatasaray.

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes