Sport e spot contro i pregiudizi

Disabilità e barriere, il Liceo Galilei di Macomer protagonista del progetto Csen

MACOMER. Lo sport, la scuola e la creatività come strumenti per oltrepassare pregiudizi e barriere sociali che imprigionano il mondo della disabilità in un microcosmo a sé stante. È l'intento del progetto “Cambia il tempo” Percorso per le competenze trasversali e l'orientamento (Pcto) - ex alternanza Scuola-Lavoro promosso dal Csen nazionale, che in Sardegna vede protagonista il liceo “Galileo Galilei” di Macomer, individuato dal Comitato regionale Csen Sardegna per portare avanti l’iniziativa. Al termine del programma gli studenti della IV C presenteranno uno spot pubblicitario da loro ideato e montato, con cui, mettendo a frutto quanto appreso nel corso del progetto, promuoveranno lo sport integrato e la sua funzione sociale.

Lo Csen Sardegna, grazie alla collaborazione con la dirigente scolastica, Gavina Cappai, i professori Roberto Santavicca (responsabile scolastico dell’ex-alternanza scuola lavoro) e Paolo Maioli (referente del progetto per la classe IV C), ha fatto sì che le nozioni già acquisite nelle ore di formazione online sullo sport integrato, divenissero esperienza concreta per gli alunni della classe IV C. In questa fase è stata coinvolta la società sportiva di tiro con l'arco “Arcieri del Marghine” di Macomer, grazie alla quale gli studenti, guidati dagli istruttori Gianni Penduzzu e Angelo Virdis, hanno potuto sperimentare quanto la pratica dello sport possa essere un mezzo per costruire un futuro migliore. Il progetto sarà raccontato a livello nazionale, in diretta streaming, il 26 e 27 febbraio. In particolare, il progetto del Csen Sardegna e del liceo Galilei sarà illustrato il 27 febbraio, dalle 18, in diretta sulla pagina Facebook ufficiale di Csen Progetti.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes