Mattarella in Comune «Grazie per l’accoglienza»

Il capo dello Stato ha accettato l’invito che gli era stato rivolto dal sindaco Conoci A riceverlo anche la prefetta di Sassari D’Alessandro. Gli applausi della folla

ALGHERO. «Con un pensiero di omaggio alla città di Alghero e con riconoscenza per la cortese accoglienza»: ha scritto così sul registro degli ospiti il presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ieri mattina ha visitato il Comune di Alghero accogliendo l’invito che gli era stato rivolto dal sindaco Mario Conoci.

Il capo dello Stato è arrivato a Porta Terra, sede di rappresentanza della municipalità algherese, puntualissimo ed è stato accolto dalla prefetta di Sassari Mara Luisa D’Alessandro e dal primo cittadino. Poi un incontro riservato al quale erano presenti anche il presidente del consiglio comunale Raffaele Salvatore, l’amministratore straordinario della Provincia di Sassari Pietrino Fois e il rettore dell’Università Gavino Mariotti. Dialogo aperto con una riflessione sulle potenzialità e le criticità del territorio, le necessità impellenti. E non è mancato un passaggio sui fondi Pnrr, con la Sardegna purtroppo relegata in una posizione non proprio di primo piano (basta leggere le proteste di questi giorni dopo il caso sollevato dalla Nuova Sardegna).

Il presidente ha ascoltato con attenzione le segnalazioni degli amministratori e dei rappresentanti delle istituzioni. Poi il momento dei doni. Il sindaco ha consegnato al presidente Mattarella una pergamena che riproduce l’atto con cui Pietro IV il “Cerimonioso”, re di Aragona, nel 1355 conferì per decreto ad Alghero lo stemma con le barres gialle e rosse, un ramo di corallo e le onde del mare. Tra i doni, anche una collana in corallo di Corallium Rubrum (quello di qualità lavorato dagli artigiani di Alghero) che è stata consegnata alla figlia del presidente della Repubblica. E una copia del libro “Lettere ad un amico”: sogni, speranze e paure dei ragazzi curato da Pietro Alessandro Fanile. A conclusione dell’incontro, al momento dell’uscita in strada per rientrare nella residenza di Porto Conte, il presidente è stato applaudito a lungo dalle persone che si sono radunate davanti alla sede di rappresentanza del Comune: «Tutta l’Italia onesta è con te presidente». Il capo dello Stato (che ha risposto con un saluto) proseguirà le vacanze in Sardegna ancora per qualche giorno e non è escluso che oggi, domenica di Ferragosto, prenda parte alla messa nella cattedrale di Santa Maria.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes