La Nuova Sardegna

N+
CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI
Sei già registrato / abbonato? ACCEDI
L'intervista

L'arresto del boss, Patronaggio: «La lotta alla mafia non è finita ma ora avrà nuova forza»

di Daniela Scano
L'arresto del boss, Patronaggio: «La lotta alla mafia non è finita ma ora avrà nuova forza»

Il magistrato che lavorò con Borsellino, oggi procuratore generale a Cagliari, partecipò all’arresto di Riina e fece condannare Messina Denaro

16 gennaio 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Il 15 gennaio del 1993 faceva parte del gruppo di magistrati che contestò le accuse a Totò Riina, il capo dei capi appena catturato. Luigi Patronaggio aveva 32 anni ed era il sostituto procuratore della Repubblica che pochi mesi prima si era precipitato in via D’Amelio a Palermo dove la mafia aveva ucciso il giudice Paolo Borsellino e la sua scorta tra cui la poliziotta sarda Eman...

In Primo Piano
Il caso

Siniscola, Giovanni Bomboi dopo gli spari al Consorzio: «Ero esasperato, sono pentito. Non volevo ferire nessuno»

di Sergio Secci
Le nostre iniziative