La Nuova Sardegna

Di tendenza

Dal granchio blu alla carne coltivata: 5 cibi che hanno fatto discutere nel 2023

di Salvatore Santoni
Dal granchio blu alla carne coltivata: 5 cibi che hanno fatto discutere nel 2023

Una sintesi delle “stranezze” gastronomiche più dibattute quest’anno

25 dicembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Sassari Tempo di bilanci per il cibo del 2023. Se a inizio anno realtà come Whole Foods avevano pronosticato un boom non pervenuto dalle nostre parti di olio di avocado e Yaupon (una pianta nordamericana che contiene caffeina), ci siamo chiesti cosa abbiano davvero mangiato, cucinato, criticato e condiviso online gli italiani negli ultimi 12 mesi. L’ultima stagione estiva è stata dominata dalle polemiche sugli scontrini pazzi. Senza dimenticare il re dei tormentoni alimentari del 2023, il granchio blu, che è diventato un problema importante anche per l’isola.

Ecco quindi una selezione dei cibi più “strani”:

1. Granchio blu In un 2023 che ha visto i sardi trasformarsi in esperti di crostacei, a dominare la scena c’è il granchio blu. Non solo perché è una specie invasiva, che si riproduce velocemente e danneggia gli ecosistemi, ma perché è finito anche al centro della polemica politica, che si è chiesta come bloccare (anche mangiandolo) il granchio arrivato in Italia dagli Stati Uniti tramite le navi cargo.

2. Farina di grillo Come dimenticare uno dei nuovi cibi più dibattuti. Quest’anno la Ue ha dato l’ok alla commercializzazione e al consumo di alcune specie di insetti commestibili. Nonostante il via libera, grilli & company sono finiti al centro di una bufera politica e della propaganda anti-Europa. A Sassari sono stati quasi dei precursori.

3. Carne coltivata Al momento la carne coltivata in laboratorio è ancora un tabù in Italia (e non solo), dato il Parlamento ha deciso di vietarne consumo, produzione e importazione. Ma sicuramente le bistecche ottenute tramite la coltivazione in vitro di cellule animali sono uno dei temi caldi del 2023. Nelle scorse settimane la Nuova ha sentito il re della griglia Roberto Pintadu, che gestisce il ristorante più trend di Torino.

4. Spaghetti all'assassina Tra i piatti virali del 2023 ci sono gli spaghetti all’assassina, un piatto pugliese che quest’anno ha sconfinato negli Stati Uniti finendo sul New York Times, dopo aver conquistato giornalisti e personaggi noti come Stanley Tucci. Si tratta di spaghetti cotti direttamente nel sugo di pomodoro, piccanti e croccantini, che a Bari sono diventati un must.

5. La pesca dell’Esselunga Suo malgrado, la pesca protagonista del discusso spot di Esselunga con i genitori separati è diventata un tormentone del 2023. Non sappiamo se siano aumentate le vendite del frutto, ma sicuramente i meme sono fioccati sui social.

Elezioni regionali 2024
Dopo il voto

Le associazioni di categoria ad Alessandra Todde: «Energia e trasporti le priorità per l’isola»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative