La Nuova Sardegna

Classifiche

L’olio di Accademia Olearia di Alghero sbanca l’expo di Trieste

L’olio di Accademia Olearia di Alghero sbanca l’expo di Trieste

All’azienda il primo posto tra i “fruttati medi”

12 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Il 2024 sembra un anno fortunato per le aziende olearie sarde. L’ultima notizia racconta il successo dell’Accademia Olearia di Aghero con l’olio extravergine “Dop Sardegna Biologico” al concorso Olio Capitale organizzato dalla Camera di commercio della Venezia Giulia: 1° classificato nella categoria “Fruttato Medio”. Ma non solo: in occasione del salone degli extravergini tipici e di qualità in corso a Trieste, a guadagnare la menzione d'onore dell’organizzazione nazionale “Assaggiatori Olio d’oliva” altre due eccellenze della produzione di Accademia Olearia, il “Riserva del produttore” Sardegna Dop e il Biologico.quelli di Trieste non sono gli unici riconoscimenti internazionali conquistati nei primissimi mesi del 202.

Le ambite “5 Gocce” della Guida Bibenda, libro sacro del settore enogastronomico, con un triplo riconoscimento: il Gran Riserva Giuseppe Fois, il Dop Sardegna Biologico Fruttato Verde e il Monocultivar Bosana, premiati e inseriti nella Guida alle eccellenze del Made in Italy. Gli Italy Food Awards, l’oscar dedicato ai produttori agroalimentari italiani, che hanno visto al primo posto tra le produzioni olearie proprio quella della Famiglia Fois.

Il concorso Monocultivaroliveoil, ideato da Gino Celletti, ha premiato il Dop Sardegna Biologico nella categoria "Bio 2024", con un punteggio pari a 10 e il Monocultivar Bosana nella categoria "Expo 2024", con un punteggio pari a 9,8. Dopo un 2023 ricco di soddisfazioni e nuovi traguardi, anche il 2024 prosegue sulla falsariga dell’anno precedente con riconoscimenti importanti che raccontano ai consumatori la qualità della produzione e il lavoro di un’intera squadra.

Il lutto

Tragedia sulla Alghero-Bosa, ecco chi erano Riccardo Delrio e Gianluca Valleriani

Le nostre iniziative