Volo speciale per un bambino di tre giorni

SASSARI. Deve la vita alla perfetta organizzazione della macchina dei soccorsi, un bambino di soli tre giorni che due giorni fa è stato trasferito d'urgenza da Sassari a Roma con un volo militare, a...

SASSARI. Deve la vita alla perfetta organizzazione della macchina dei soccorsi, un bambino di soli tre giorni che due giorni fa è stato trasferito d'urgenza da Sassari a Roma con un volo militare, a causa di una patologia metabolica genetica molto rara, che non è diagnosticabile nelle strutture sanitarie sarde.

L’azienda ospedaliero universitaria di Sassari ha provveduto, con la collaborazione dei carabinieri del comando provinciale di Sassari, della Prefettura di Sassari, dell’Aeronautica Militare, al trasferimento urgente del neonato dal reparto di Neonatologia all’ospedale Bambin Gesù di Roma. La macchina dei soccorsi si è attivata alle ore 18 e il bambino alle 2.30 di notte è arrivato presso la struttura romana.

Un trasferimento perfettamente riuscito grazie al coordinamento e alla ormai consolidata collaborazione tra le parti chiamate a prestare il soccorso. Durante le fasi concitate del trasporto c’è stato anche un contrattempo, superato grazie alla grande professionalità dei carabinieri. Il piccolo stava partendo per l’aeroporto di Fertilia, scortato da medico e infermiere della Neonatologia della Aou di Sassari, quando è stato comunicato che l’aereo militare, decollato da Roma, non poteva atterrare a Fertilia a causa della nebbia e sarebbe arrivato all’aeroporto di Olbia.

Immediatamente il Nucleo Operativo dei Carabinieri di Sassari ha messo a disposizione una pattuglia che ha scortato l’ambulanza fino ad Olbia e che ha garantito un percorso in piena sicurezza. A Ciampino l’ambulanza ha trovato ad attenderla una pattuglia della Polizia, allertata dalla Prefettura di Sassari, che ha scortato il mezzo fino all’ Ospedale Bambin Gesù.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes