La Nuova Sardegna

Sassari

Tentata violenza, Falloni condannato a quattro anni

SASSARI. Quatto anni per aver tentato di violentare una ragazza ventunenne e averla trattenuta con la forza in una casa. Ieri il collegio presieduto da Marina Capitta ha condannato Gabriel Falloni,...

03 dicembre 2014
2 MINUTI DI LETTURA





SASSARI. Quatto anni per aver tentato di violentare una ragazza ventunenne e averla trattenuta con la forza in una casa. Ieri il collegio presieduto da Marina Capitta ha condannato Gabriel Falloni, 28 anni, originario di Sorso per un episodio che risale allo scorso febbraio. Il pubblico ministero aveva chiesto per l’imputato una condanna a otto anni.

La vicenda giudiziaria che si è conclusa con la sentenza di ieri mattina ha come protagonisti due giovani la cui storia era cominciata con due battute su Facebook ed era finita con una denuncia per tentato stupro. Secondo gli investigatori l’imputato lo scorso febbraio avrebbe teso un tranello alla 21enne con un'offerta di lavoro – un posto in una cooperativa di soccorso che gestisce alcune ambulanze e di cui Falloni era presidente – Lei aveva accettato di incontrare quello che era convinta fosse un potenziale datore di lavoro. Ma la proposta occupazionale sarebbe stata in realtà una scusa per attirare in trappola la ragazza. Così come era emerso dall’indagine dei carabinieri, Falloni l’avrebbe fatta entrare in casa, avrebbe chiuso la porta a chiave e poi avrebbe tentato di spogliarla. Lei l’aveva graffiato, preso a morsi, ed era poi riuscita a fuggire e a dare l’allarme insieme a due amiche che l’aspettavano nei paraggi. La ventunenne era stata medicata al pronto soccorso dove le erano stati assegnati cinque giorni di cure.

L’avvocato Marco Palmieri, che difendeva l’imputato, nella sua discussione aveva sostenuto che quel giorno non ci fu alcun «costringimento fisico da parte di Gabriel Falloni nei confronti della ragazza» e nemmeno un «sequestro di persona considerato che la porta era facilmente apribile». Per questo il legale aveva chiesto l’assoluzione. I giudici lo hanno condannato a quattro anni dimezzando la pena chiesta dal pubblico ministero. (na.co.)

In Primo Piano
La tragedia

Assemini, Simone Furia Calledda muore investito dal collega – VIDEO

Sardegna

Il prefetto Giancarlo Dionisi va a Livorno: "Il mio cuore resta a Nuoro e in Sardegna"

Le nostre iniziative