La Nuova Sardegna

Sassari

Carta: «Il M5S ora si affida a Equitalia»

PORTO TORRES. L’amministrazione comunale si è affidata ad Equitalia per il recupero dell’imposta comunale degli immobili relativi agli anni dal 2006 al 2011 (524mila euro), trasmettendo via web alla...

02 gennaio 2016
2 MINUTI DI LETTURA





PORTO TORRES. L’amministrazione comunale si è affidata ad Equitalia per il recupero dell’imposta comunale degli immobili relativi agli anni dal 2006 al 2011 (524mila euro), trasmettendo via web alla stessa azienda le minute di ruolo per la riscossione coattiva dell’Ici lo scorso 23 novembre. Una decisione che - secondo il consigliere comunale di Autonomia Popolare, Alessandro Carta - va contro il programma elettorale del Movimento 5 Stelle proposto e sostenuto dal sindaco e dall'attuale amministrazione.

«Nei loro programmi i pentastellati esprimono infatti un “no categorico ad Equitalia” – ricorda il consigliere – e propongono invece una riscossione diretta dei tributi senza intermediari esterni». Una considerazione che ha dunque spinto lo stesso Carta a presentare una interrogazione urgente all’attenzione del primo cittadino: «Chiedo di riferire al consiglio comunale le motivazioni di tale decisione da parte di questa amministrazione, in netto contrasto con gli impegni presi, soprattutto perchè la città ha condiviso votando il programma del M5S e dopo questo fatto sono state tradite le aspettative. Su un tema cosi importante, insomma, le decisioni da parte di chi governa hanno perso autorevolezza e valore». Da diverso tempo non vi è più l'obbligo per i comuni di ricorrere ad Equitalia per la riscossione dei tributi comunali, che possono essere recuperati affidando il compito ad una società esterna o attraverso l'operato degli uffici legali dell'ente stesso. «E’ inaccettabile che sindaco e amministrazione siano venuti meno all’impegno con i cittadini, molti dei quali messi in ginocchio anche dall'atteggiamento della società di riscossione e ora traditi da inequivocabili affermazioni di carattere elettorale». (g.m.)

Elezioni regionali 2024
La polemica

Alessandra Todde a Christian Solinas: «Sospenda le 200 delibere inopportunamente adottate all’oscuro dei cittadini sardi»

Le nostre iniziative