Studenti senza mascherina prime multe da 400 euro

Intervento della polizia locale in via Monte Grappa: sanzionati sette ragazzi Stesso provvedimento per altri 11 giovani nelle panchine dell’Emiciclo Garibaldi

SASSARI. Regole precise e anche severe all’interno della scuola e - appena fuori dagli istituti - liberi tutti. Una situazione che anche a Sassari comincia a preoccupare, tanto che sono state diverse le segnalazioni da parte di cittadini che hanno indicato situazioni preoccupanti di assembramenti con troppo studenti senza mascherine. Per questo la polizia locale ha deciso di prestare una attenzione maggiore verso le scuole, specie in quelle frequentate da ragazzi che raggiungono gli istituti autonomamente e non hanno quindi bisogno di essere accompagnati dai genitori o da parenti.

Gli agenti hanno cominciato una serie di attività in borghese sia agli orari di entrata che di uscita dagli istituti scolastici e giovedì sono scattati i primi provvedimenti. In particolare, sono stati sanzionati con una multa da 400 euro ciascuno, sette studenti in via Monte Grappa, a poca distanza dall’ingresso della loro scuola. Per una decina di minuti gli agenti li hanno osservati mentre chiacchieravano in gruppo senza mascherina, o con il dispositivo abbassato sotto il mento (quindi assolutamente inutile). Alla fine la polizia locale è intervenuta, ha identificato i ragazzi e ha elevato le prime multe. C’è da dire - per completare le informazioni relative alla campagna di controlli - che la maggior parte degli studenti in quel momento indossava correttamente la mascherina e gli agenti hanno soltanto invitato i ragazzi a tenere una distanza maggiore tra persone. L’intervento, però, - così come risulta dalle direttive impartite dal comandante Gianni Serra - è stata anche un'occasione di confronto e sensibilizzazione con i ragazzi, per affrontare i temi della prevenzione e per definire meglio la responsabilità di ciascuno nella battaglia quotidiana per contrastare l’avanzata del virus che anche a Sassari continua a fare registrare un incremento che richiede grande attenzione da parte di tutti. I controlli in borghese della polizia locale davanti alle scuole proseguiranno anche nei prossimi giorni.

Nella giornata di giovedì gli agenti della polizia locale hanno sanzionato altre undici persone che stazionavano nelle panchine dei giardini pubblici all'emiciclo Garibaldi. Si tratta di undici giovani - in questo caso tutti maggiorenni - che non avevano la mascherina. Anche in questo caso l’intervento è scattato dopo una fase di osservazione che è servita a documentare come il gruppo, senza il rispetto del distanziamento interpersonale, abbia trascorso una lunga fase della serata senza mai utilizzare la mascherina come invece stabilito dall’ordinanza in vigore.

La polizia locale ha voluto evidenziare ancora una volta il concetto che «portare correttamente la mascherina, anche nei luoghi aperti, è tra gli strumenti che a oggi possono aiutare a ridurre la diffusione del virus, insieme al distanziamento interpersonale di almeno un metro e alla frequente igienizzazione delle mani».

Per dare maggiore efficacia all’attività di controllo è stata scelta la linea del confronto preventivo con i giovani, con una prima fase di “avviso” alla quale poi segue - nei casi in cui l’indicazione non viene minimamente tenuta in considerazione - quella sanzionatoria con multe che vanno da 400 a mille euro. Le attività riguarderanno tutte le scuole.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes