Il Covid-19 colpisce la comunità di S'Aspru, l'appello di padre Morittu: «Non lasciateci soli»

Positivi quasi tutti gli ospiti, compreso il fondatore. I numeri whatsapp, gli orari e gli appuntamenti per acquistare i prodotti e sostenere l'associazione Mondo X - Sardegna in questo momento difficile

SASSARI. Sono risultati quasi tutti positivi, compreso padre Salvatore Morittu, gli ospiti della comunità di recupero S'Aspru, a Siligo, dell'associazione Mondo X - Sardegna. Padre Morittu ha rivolto un appello sui social per sostenere la comunità in questo difficile momento, che rischia di avere anche ripercussioni economiche molto gravi.

«Carissimi amici di Mondo X – Sardegna, il Covid-19 ha visitato la nostra Comunità di S’Aspru e io, la maggior parte degli operatori e i ragazzi, siamo risultati positivi al tampone rino-faringeo al quale il personale dell’ATS ci ha sottoposti alcuni giorni fa - si legge nel messaggio del fondatore della comunità -. Non posso negare che il virus ci abbia colti di sorpresa, viste le rigide precauzioni adottate dal mese di marzo, ma, sicuramente, posso affermare che stiamo affrontando questa dura prova comune all’interno della nostra comunità, con rinnovata condivisione e fratellanza. Voglio rassicurarvi sullo stato di salute di tutti noi abitanti della collina di S’Aspru e degli operatori che osservano la “quarantena” presso le loro case. Solo alcuni dei ragazzi hanno manifestato sintomi come febbre, tosse o assenza di percezione di odori e sapori, ma quasi tutti noi, me compreso, sta vivendo questa esperienza con leggera sintomatologia o in modalità asintomatica pur dovendo rispettare, su suggerimento dell’equipe medica che ammirevolmente segue l’evolversi epidemiologico, il totale isolamento, mantenendo fermi anche fra noi, quei criteri di distanziamento e igienizzazione personale oltre che dei locali e assumendo le terapie idonee al decorso e alla soluzione dell’infezione. Ciò che maggiormente ci preoccupa, cari amici, è la quotidianità della vita in Comunità: la cura degli animali, dell’orto e le consuete attività giornaliere. Oggi più che mai abbiamo necessità del supporto e di tutti coloro che sempre ci sono stati accanto e, per questo motivo, anche con obiettive difficoltà organizzative e coi limiti imposti dalla pandemia, ho voluto mantenere fermo l’impegno ventennale delle Giornate della Solidarietà che nella prima domenica di Avvento e nel sabato precedente, abbiamo sempre animato presso il Santuario di San Pietro in Silki. Il Covid-19 ci impone decise modifiche al programma. Anche quest’anno i miei confratelli del Convento di San Pietro destineranno le questue delle Messe del sabato 28 e della domenica 29 ai progetti della nostra associazione. I nostri volontari, che non potranno essere presenti presso il Santuario coi banchetti espositivi, distribuiranno fin da giovedì 26 novembre i prodotti alimentari, i manufatti della falegnameria e dell’orto di S’Aspru, le nostre pubblicazioni e i dolci preparati dalla volontarie della Casa Famiglia per malati di Aids. Ognuno di voi, di tutti coloro che fraternamente vorranno dimostrare la loro solidarietà acquistando i nostri prodotti, potranno prenotarli fin d’ora telefonando o inviando un messaggio whatsapp al numero di cellulare 3385462986; potrete prelevare quanto scelto presso i locali attigui al Centro di Accoglienza “Città di Sassari”, in piazza Sant’Antonio 16, nelle giornate di giovedì 26 e venerdì 27 novembre dalle 16 alle 19 e sabato 28 e domenica 29 novembre dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 19. Vi sono ancora una volta infinitamente grato e sento che, come sempre, Sassari e non solo, dimostrerà la propria vicinanza soprattutto ai nostri ragazzi, condividendone le sofferenze di questo particolare momento ma, soprattutto, decidendo di aiutarci a superare una delle tante prove che la Vita ci pone dinanzi. Vi ringrazio ancora personalmente e da parte dei miei operatori, dei volontari e di quanti operano in Mondo X – Sardegna».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes