A Florinas 945mila euro per le strade

Il ministero dell’Interno ha finanziato i lavori per i danni causati dai nubifragi

FLORINAS. Buone notizie per il Comune di Florinas che ha recentemente ottenuto un corposo finanziamento di circa 945mila euro direttamente dal Ministero dell’Interno, attraverso l’articolo 1 comma 139 delle legge 145 del 2018. Fondi finalizzati alla messa in sicurezza di edifici comunali e del territorio.

In particolare con queste risorse si potranno ripristinare e mettere in sicurezza alcune strade rurali e urbane che erano state fortemente danneggiate dai forti nubifragi verificatisi nel 2019 e nel 2020. Una vera boccata d’ossigeno per il Comune e una preziosa risorsa per portare a compimento una serie di importanti interventi programmati ma in attesa delle risorse necessarie.

Ammonta così a oltre 6 milioni e 385 mila euro la quota dei contributi che il Comune di Florinas è riuscito a ottenere in questi ultimi 4 anni tra finanziamenti arrivati direttamente dai ministeri e quelli regionali, che hanno prodotto opere pubbliche già concluse e altre in cantiere. Nello specifico sono stati finanziati i lavori relativi alla messa in posa della nuova segnaletica orizzontale, al ripristino di alcune strade urbane ed extraurbane, all’efficientamento energetico dell’edificio delle scuole elementari e del palazzo comunale (lavori già avviati), all’ampliamento dell’illuminazione pubblica di via Su Padru, all’efficientamento dell’illuminazione pubblica e la conversione a led dei punti luce di via Regina Elena e via Roma, alla realizzazione dei marciapiede e della nuova alberatura in via Regina Elena e nel prolungamento di via Roma e alla sistemazione ed automazione di tutta la rete irrigua delle varie e numerose zone a verde.

«Fondamentale è stato il lavoro degli uffici – spiega il sindaco Enrico Lobino – coadiuvati costantemente dagli assessori Pistidda, Giola, Mulas e Carboni, che in questi anni hanno svolto un enorme lavoro. Non possiamo che essere soddisfatti sia per i cantieri che sono stati attivati ma soprattutto per le risorse ottenute che permetteranno una futura programmazione più ampia».

Mauro Tedde



WsStaticBoxes WsStaticBoxes