Ozieri, gli studenti vogliono la Dad

Sciopero in massa nelle superiori e richiesta al sindaco di chiudere gli istituti

OZIERI. Troppi contagi, poca sicurezza su mezzi di trasporto e nei punti di aggregazione: questi i motivi che ieri hanno spinto gli studenti delle scuole superiori di Ozieri a proclamare uno sciopero che ha avuto una massiccia partecipazione - anche perché ha coinvolto sia i licei classico, scientifico e scienze umane dell’istituto Segni sia le classi del tecnico e dell’agrario del Fermi - e che è stato prolungato anche per la giornata di oggi.

Gli studenti hanno predisposto una lettera inviata al sindaco di Ozieri Marco Murgia per spiegare le motivazioni dello sciopero e chiedere un suo intervento. La richiesta è quella di tenere gli istituti chiusi ancora per qualche giorno e attivare la Dad: sono tanti gli studenti pendolari che frequentano le scuole a Ozieri, e secondo i rappresentanti di istituto qualche giorno di Dad (tutti a distanza, senza didattica mista che a detta loro non risolverebbe il problema) sarebbe la soluzione migliore. E se non sono i dirigenti scolastici ad attivarla può farlo il sindaco tramite ordinanza, come accaduto, per esempio, a Mores.

Lezioni invece regolari, pur con diverse assenze soprattutto tra i ragazzi delle medie, nelle altre scuole cittadine. Altra nota positiva, ieri era regolarmente aperta la mensa della scuola primaria di San Gavino (plesso Luigi Sotgia, ex scuola di Pinocchio) che come si ricorderà era stata chiusa a metà dicembre a causa di un guasto al riscaldamento.

Il danno – un problema tecnico che bloccava il riempimento dei termosifoni nel piano che ospita il refettorio – è stato riparato durante le vacanze con un intervento idraulico e edile terminato venerdì scorso, appena in tempo per la riapertura che a Ozieri era stata prevista per il 10 gennaio già prima della decisione della presidenza della Regione.

Tra i bimbi più piccoli ma soprattutto tra i ragazzi delle medie si è comunque registrata, come detto, qualche defezione tra i banchi, dovuta sicuramente al fatto che molti genitori hanno preferito attendere notizie confortanti sul fronte contagi. (b.m.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes