sassari
cronaca

Sassari, festa del 25 Aprile: corteo e cerimonia dopo le restrizioni

Per il 77esimo anniversario mobilitati Anpi e associazioni. A Palazzo Ducale le celebrazioni con il sindaco e la prefetta 


23 aprile 2022


SASSARI. Per due anni le manifestazioni per il 25 Aprile si sono svolte in forma ridotta a causa della pandemia. Ma la Festa della Liberazione che si celebrerà lunedì prossimo segnerà un ritorno al passato, anche se la prudenza verrà comunque osservata. Anzi, sarà anche più ricca e con momenti

È il 77esimo anniversario dalla liberazione dal nazifascismo che la città vuole ricordare, soprattutto ai giovani, e l’Associazione Nazionale Partigiani Italiani con il contributo e la collaborazione del coordinamento antifascista di Sassari, sindacati, partiti e associazioni democratiche antifasciste, hanno organizzato un corteo che partirà alle 9 dall’Emiciclo Garibaldi per raggiunge Palazzo Ducale dove si terrà la consueta cerimonia istituzionale nel cortile interno.

Davanti al municipio saranno presenti, ad attendere per l’ingresso alle celebrazioni, le associazioni di ex combattenti, autorità civili e militari il pubblico e i consiglieri comunali. Poi l’accesso al cortile, che si terrà alle 10, e dove è prevista per gruppi e singoli una disposizione che tiene conto del fatto che l’emergenza sanitaria non è ancora del tutto finita.

Per questa occasione ritorneranno a risuonare le note dell’inno nazionale, che erano mancate nelle celebrazioni del 2020 e del 2021. Un momento di intensa emozione e di comunanza tra i partecipanti alla cerimonia al quale si era dovuto purtroppo rinunciare.

Sarà la prefetta Paola Dessì ad aprire gli interventi, fissati in dieci minuti a testa, seguita da quello del presidente della sezione Anpi, Thomas Arras, e del sindaco Nanni Campus. Alle 10,40 verrà reso onore ai caduti con la deposizione delle corone d’alloro sotto la lapide dedicata al 25 Aprile.

Quindi, concluse le celebrazioni ufficiali, ci si sposterà per le 11 in piazza Santa Caterina. dove è stato organizzato un momento di dibattito sui temi che riguardano la resistenza, la pace, il lavoro, i giovani e sul significato del 25 Aprile. E ancora ci sarà una testimonianza sul viaggio del treno della memoria. Gli interventi saranno intervallati dalle performance della cantautrice algherese Claudia Crabuzza e dell’artista Michelle Kramer che presenterà un estratto dallo spettacolo “Il vento”. Un’occasione per ribadire cosa ha rappresentato il “25 Aprile” per l’Italia e ricordare il grande valore che rappresenta perché così il Paese ha potuto riconquistare la propria libertà, aprendosi alla pacificazione e all’unità, su valori comuni e condivisi.

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.