La Nuova Sardegna

Sassari

La storia

Sassari, addobbi natalizi e via le auto: nel centro della città nasce un’oasi creata dai cittadini

di Luca Fiori
Sassari, addobbi natalizi e via le auto: nel centro della città nasce un’oasi creata dai cittadini

In via Delle Rose nel rione di Sant’Apollinare un esempio da seguire. Nella stradina si vive come in una piccola comunità e qui i bambini giocano ancora per strada

09 dicembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Sassari Benvenuti in via Delle Rose, la stradina del centro storico - a due passi dalla stazione ferroviaria e dalla chiesa di Sant’Apollinare - dove il tempo si è fermato e gli abitanti vivono ancora come una piccola comunità.

Una comunità unita e per niente disposta ad accettare l’etichetta del “degrado e delle criminalità”, ma fortemente convinta che il centro della città sia ancora un posto bellissimo per vivere e che basti un po’ di impegno per renderlo ancora più accogliente.

Via tutte le auto per far posto a piante e fioriere dunque, a Natale un po’ di luminarie e qualche addobbo colorato sulle facciate ed ecco la stradina che collega corso Vico a via Sant’Apollinare diventa un’oasi quasi fuori dal tempo.

«È stata la nostra risposta a quello che stava succedendo qualche anno fa nel centro storico – racconta Claudia Rassu, una delle residenti – e così è nata l’idea di rendere la nostra stradina un luogo carino per noi che ci viviamo, ma anche per chi si trova a passare da queste parti. Qui tra noi c’è un forte senso di comunità – aggiunge – con il bel tempo ci capita spesso di organizzare cene per strada che coinvolgono tutti gli abitanti e qui è normale che i nostri bambini giochino ancora a pallone in mezzo alla via».

Il sacrificio di non avere più il posteggio davanti a casa per i residenti di questa stradina colorata è ripagato dall’effetto giardino creato da decine di piante che hanno trovato ospitalità accanto agli ingressi delle casette a due piani. «Abbiamo rinunciato a posteggiare qui davanti – spiega Marco Tolu, un altro residente di via Delle Rose – ma in questo modo abbiamo impedito che a farlo fossero anche molti maleducati che senza alcun rispetto lasciavano le loro auto davanti all’ingresso delle nostre abitazioni.

Con gli addobbi natalizi e le luminarie abbiamo iniziato un paio di anni fa – prosegue il residente – prima erano un paio di fili e qualche lampadina, poi la situazione c’è un po’ scappata di mano – scherza – e quest’anno abbiamo riempito tutta la via di luminarie e realizzato le decorazioni intorno alle porte». Senza alcun aiuto e finanziamento, a prendersi cura della via sono tutti gli abitanti.

«Facciamo tutto con le nostre forze – spiega con orgoglio Speranza Marras – siamo convinti che per rendere un posto più accogliente serva prima di tutto l’impegno di chi ci vive, prima ancora di quello dell’amministrazione comunale. Noi amiamo il centro storico – prosegue – e siamo certi che se in ogni via e in ogni piazza seguissero il nostro esempio il cuore della nostra città sarebbe bellissimo».

Elezioni regionali 2024
I risultati del voto

Ecco tutti i nomi dei nuovi consiglieri regionali eletti in Sardegna

Le nostre iniziative