Il diamante di Nuoro brilla in Europa

Paola Cavallo, stella della Nuoro Softball

In contemporanea col Redentore un evento insieme sportivo, turistico e culturale

 NUORO. Nuoro alla ribalta internazionale. A Malta la European softball federation ha indicato nel capoluogo barbaricino la sede della Coppa delle Coppe, dal 20 al 25 agosto. Totoni Sanna, vicepresidente della federazione europea, aveva dato la disponibilità a organizzare l'evento a nome della Nuoro Softball, iscritta alla manifestazione continentale come vincitrice della Coppa Italia.  A pesare a favore di Nuoro come sede ideale, davanti alla federazione europea, anche le precedenti competizioni internazionali organizzate (campionato europeo nel 1996, coppa intercontinentale nel 1998) nell'isola, oltre a una ventina di edizioni del Trofeo «Francesco Sanna» che hanno fatto conoscere Nuoro in tutta Europa. E sulla decisione definitiva ha influito anche il fatto che il campionato italiano ha ormai raggiunto standard tecnici di assoluta eccellenza, con atlete provenienti da tutto il mondo.  La macchina organizzativa è già partita. Totoni Sanna, che nella federazione europea ha la delega allo sviluppo, sottolinea: «Questa è economia indotta. Le otto squadre sostengono in proprio le spese di vitto e alloggio. Circa 200 atlete più dirigenti e accompagnatori saranno a Nuoro per oltre una settimana, e si prevede un nutrito seguito di turisti considerata la stagione estiva e la concomitanza con la sagra del Redentore: un'occasione speciale per fare anche promozione turistica e culturale del territorio».  Si sfideranno dunque sul diamante di via Mannironi dal 20 al 25 agosto otto squadre: Nuoro Softball, vincitrice della Coppa Italia; Forlì, detentrice della Coppa delle Coppe e le rappresentanti espresse da Croazia, Germania, Austria, Repubblica Ceca, Russia e Olanda.  «Sara' necessario intervenire sul campo di gara - prosegue Sanna -. Per vari discutibili motivi le precedenti amministrazioni comunali si sono dimenticate di avere un impianto e una realtà sportiva importanti. Ma sono ottimista perchè le conversazioni con questa amministrazione e col sindaco Bianchi in particolare, mi stanno dando fiducia per riprendere finalmente il percorso».  «Ci stiamo adoperando - prosegue Totoni Sanna - affinche' l'evento sportivo possa contribuire a dare un impulso all'economia del territorio, con una serie di eventi collaterali». Il binomio sport-cultura sarà un veicolo per rendere sia l'evento sportivo che il soggiorno a Nuoro qualcosa che non finirà con la finalissima. Anche l'organizzazione della Coppa delle Coppe pool B è stata assegnata all'Italia: si svolgerà a Trieste, in contemporanea con Nuoro. «Una grande vetrina per l'Italia - conclude Totoni Sanna -. Un'occasione per ribadire l'unita' del paese. Ci stiamo attivando per realizzare un gemellaggio sportivo e una grande sintonia organizzativa».
WsStaticBoxes WsStaticBoxes