La Nuova Sardegna

Sport

Lanusei, in Eccellenza si punta ancora su Loi

Lanusei, in Eccellenza si punta ancora su Loi

LANUSEI. La stagione è appena terminata ma la grande maggioranza dei supporter biancorossoverdi è già in fibrillazione in attesa dell’inizio della prossima che segnerà l’esordio del Lanusei nel...

26 maggio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





LANUSEI. La stagione è appena terminata ma la grande maggioranza dei supporter biancorossoverdi è già in fibrillazione in attesa dell’inizio della prossima che segnerà l’esordio del Lanusei nel massimo campionato regionale di calcio. L’Eccellenza, per gli ogliastrini, è un traguardo storico raggiunto al termine del progetto triennale portato avanti dal presidente Daniele Arras ed il tecnico Francesco Loi che sottolineano, quasi all’unisono: «Abbiamo vinto il campionato di Promozione, superando una concorrenza agguerrita e di qualità, a compimento di un cammino lungo tre anni dove tutti quanti in più d’un occasione abbiamo centuplicato le nostre forze ed impegno, facendo anche dei passi indietro per il bene comune - spiegano - questo ci ha permesso una crescita costante in tutti i settori (organizzativo, tecnico, dirigenziale e strutturale) che ci permetterà di ripartire da basi solide. Intanto c’ è una voce di corridoio che tiene in apprensione i tifosi lanuseini: Francesco Loi andrà ad allenare i tanto “odiati” cugini tortoliesi. L’interessato però non conferma, anzi: «È vero che sino ad oggi non ho mai protratto la mia permanenza in una società oltre i tre anni (leggi Villagrande - Castor - Cardedu nei 10 anni di panchina) ma è anche vero che qui a Lanusei abbiamo compiuto un vero miracolo ed oggi ci ritroviamo con un impianto sportivo invidiabile, una società strutturata dove tutti sanno cosa fare, il meccanismo al momento è oliato e regala soddisfazioni anche dal settore giovanile. Lo staff tecnico ha raggiunto un affiatamento ideale e credo che continueremo a lavorare insieme comunque - puntualizza mister Loi - col mio secondo Antonio Carta lavoriamo da 5 anni, col preparatore dei portieri Massimo Pisu da 3, con il d.s. Fabio Piras ed il preparatore Enzo Lai solo da 1 anno ma il feeling è stato subito speciale. Per quanto riguarda la mia conferma posso solo dire che in settimana ci siamo incontrati ma la nostra è stata una chiacchierata mentre a giorni ci ritroveremo per confrontarci e verificare se il progetto sarà comune e condivisibile, io so che tutto ciò che ho appena elencato faciliterà la decisione ma non sono ancora in grado di garantire la mia permanenza a Lanusei».

Romano Cugudda

In Primo Piano
L’approfondimento

La trincea dei sindaci contro lo spopolamento, Nughedu San Nicolò lotta per non scomparire

di Paolo Ardovino
Le nostre iniziative