L’Hermaea non teme la capolista

A2 di volley, le olbiesi oggi ospitano Roma. «Pronti a sfidare tutti gli avversari»

SASSARI. L’Hermaea Olbia continua a crescere, ed ora insegue l’impresa, che da sola varrebbe una stagione, contro la capolista Roma nella A2 femminile di pallavolo.

Nell’ennesimo recupero di una stagione di difficile lettura le biancoblù si confrontano oggi con la dominatrice indiscussa del girone Ovest, capace di infilare finora undici successi e solo tre sconfitte. Completa in ogni reparto, la squadra giallorossa può contare al centro sul talento dell’ex hermeina Sofia Rebora, ad Olbia dal 2014 al 2016. La sfida di Golfo Aranci rappresenta il primo di due appuntamenti ravvicinati che vedranno le formazioni affrontarsi nuovamente a Roma domenica 17.

«Siamo pronti a giocare contro ogni avversario – afferma il tecnico olbiese Emiliano Giandomenico – quando troviamo la logica del nostro gioco e la necessaria fiducia possiamo mettere in difficoltà chiunque. Roma è una grande squadra, questo è sotto gli occhi di tutti, ma noi vogliamo fare un’ottima figura».

Per fare punti contro una delle favorite nella lotta per la promozione occorrerà giocare con la mente sgombra ed un pizzico di sana follia. A pochi giorni dalla sfida contro Montale servirà recuperare appieno l’opposta Piia Korhonen, ancora condizionata da un problema alla caviglia. Più volte in questa stagione, però, le galluresi hanno dimostrato di poter giocare alla pari anche contro formazioni più attrezzate, e gli ultimi due successi hanno rinsaldato il clima di fiducia all’interno del gruppo.

Fabio Fresu

WsStaticBoxes WsStaticBoxes