La Nuova Sardegna

Sport

Tutto Torres
Le reazioni

Gli ex della Torres tra emozione e grande delusione: «Meritava Sassari»

di Argentino Tellini
Gli ex della Torres tra emozione e grande delusione: «Meritava Sassari»

Da Piras a Tolu, Gavini e Matta

26 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Tutti emozionati gli ex rossoblù in tribuna. Walter Tolu prima della gara è in piedi attaccato alla recinzione, a seguire il riscaldamento dei rossoblù. «Non mi sento di fare alcun pronostico – dice l'ex pendolino rossoblù – Solo forza Torres». L'urlo di passione che ogni minuto prima della gara scuote il Vanni Sanna scuote anche Gigi Piras (nella foto), l'ex centravanti delo Cagliari giunto dalla sua Selargius, che nella Torres ha mosso i primi passi in carriera. I tifosi lo riconoscono e gli stringono la mano, immancabili i selfie. «La Torres ha i mezzi per passare il turno, ma occorre attenzione». Poco più in là Massimo Fusar Imperatore, Tino Idini, Enzo Gavini. Salvatore Matta, il vecchio portiere. Grandi sorrisi, nessuna previsione. Hanno ancora l'anima da calciatore. Giusto così.

Comincia la gara. Il Vanni Sanna è un atto d'amore rossoblù. C'è una sola squadra in campo nel primo tempo: la Torres. Ed è Paleari con 3 interventi strepitosi a tenere a galla il Benevento.«Bellissima Torres – dice Gigi Piras all'intervallo –. Nei minuti finali troppa fretta di servire le punte. Ma è comprensibile». Coro unanime degli altri :«Possiamo farcela». Rpresa. La Torres preme. Al 74' esplode il Vanni Sanna. Ma l'arbitro annulla la rete di Diakite. L'arbitro è sommerso di fischi: espulso Zecca. Poi un giallorosso. Forse c’è un rigore per la Torres, che dà l'anima e forse anche di più. Ma finisce 0-0. Sassaresi eliminati.

«I rossoblù meritavano di passare il turno, al pari della città di Sassari», sibila Piras, maschera di delusione, dopo il triplice fischio.«Grande pressione, ma nella riprea si doveva concludere maggiormente a rete», aggiunge Idini. «È mancato solo il gol, peccato», esclama Tolu, tirato in volto per la tensione. Gli fa eco Gavini.«Loro sono passati con mezzo tiro in due partite. È stata solo sfortuna, ma voglio sottolineare la grande prova in entrambe le gare dei nostri giocatori», commenta amaro. È il pensiero dell'intero stadio. Ma questa è l'amara legge del calcio.


 

In Primo Piano
L'appello

Gara di solidarietà a Macomer Tutti in fila per aiutare Antonio

di Simonetta Selloni
Le nostre iniziative