La Nuova Sardegna

Sport

Basket

La Dinamo ufficializza l’ingaggio di Matteo Tambone


	<strong>Matteo Tambone</strong> in difesa sul tiro di <strong>Breein Tyree </strong>nella scorsa stagione
Matteo Tambone in difesa sul tiro di Breein Tyree nella scorsa stagione

Firma un biennale a Sassari la combo-guard reduce da quattro anni con la maglia di Pesaro. Grande difensore e ottimo tiro da tre

05 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari La Dinamo Banco di Sardegna ha ingaggiato con un contratto biennale Matteo Tambone, combo guard classe 1994, 192 cm per 87 kg, nato a Graz in Austria, nella passata stagione alla Vuelle Pesaro con cui ha giocato quattro stagioni (da capitano nell’ultima). 

Tambone è molto bravo in difesa sia sulla palla che faccia a faccia con un avversario, ha tiro da 3 punti e  intelligenza nel capire il gioco e il ritmo. È una guardia che all’occorrenza può anche giocare da playmaker o in appoggio. Nel 2020 è stato chiamato dal Ct della nazionale Meo Sacchetti per le qualificazioni agli Europei 2021 dopo aver partecipato in precedenza a dei raduni con la Sperimentale.

Cresciuto nelle giovanili della Virtus Roma, faceva parte del roster con cui i capitolini hanno giocato la finale scudetto nel 2012-2013. Gavetta in A2 con Ravenna e Treviglio, poi la A1 con Varese per tre stagioni.  Dal 2020 è a Pesaro dove è stato allenato tra gli altri da Luca Banchi e Jasmin Repesa. Nell’ultimo campionato ha chiuso con 7.4 punti di media in 23 minuti.

Così il general manager Federico Pasquini: «Siamo contenti di aver firmato un giocatore come Tambone, che ha personalità ed esperienza in Serie A per essere una pedina importante nella base italiana del roster. Arriva con noi nel pieno della maturità cestistica, è un eccellente professionista e si è sempre calato perfettamente nel ruolo che gli è stato dato. E’ stato allenato da coach importanti, è cresciuto molto, ha la possibilità di giocare due ruoli e ha ancora margini di miglioramento».

   «Sono felice di aver firmato con la Dinamo - dice Tambone - che ritengo essere una delle migliori società a livello italiano. Sono convinto di aver scelto il meglio per il mio percorso. Affronto con grande entusiasmo ed ambizione questa nuova tappa della mia carriera, sono pronto a dare il massimo per un club così importante».

In Primo Piano
Il racconto

Fiamme tra Riola Sardo e San Vero Milis: a fuoco terreni da pascolo e macchia mediterranea

di Enrico Carta

Energia

Impianti fotovoltaici in Sardegna: varata la norma che stabilisce i limiti nelle installazioni per i prossimi 18 mesi

Le nostre iniziative