Un’isola in rete Racconti dalla cella e la vita di Lady Day

CASTELSARDO. Prosegue la rassegna di appuntamenti letterari del Festival internazionale “Un’isola in rete”. Festival di promozione del libro e della lettura giunto ormai alla sua sesta edizione, che...

CASTELSARDO. Prosegue la rassegna di appuntamenti letterari del Festival internazionale “Un’isola in rete”. Festival di promozione del libro e della lettura giunto ormai alla sua sesta edizione, che si svolge sotto la direzione artistica di Giuseppe Pintus e con il coordinamento generale di Federico Piras, il festival, organizzato dalla Città di Castelsardo e finanziato dalla regione autonoma della Sardegna e dalla Fondazione di Sardegna, si compone di oltre 50 eventi, la maggior parte dei quali nel periodo che va dal 20 agosto al 30 settembre, nello splendido borgo di Castelsardo. Altri eventi si sono svolti o si svolgeranno anche a Roma, Sassari, Sorso e Tempio Pausania.

Il tema quest’anno è il “Desiderio” inteso come tratto costitutivo dell’uomo, come ciò che emerge dal racconto che l’uomo ha fatto e fa di se stesso, ieri come oggi, nel tempo dei social network. Il tema sarà trattato da vari punti di vista: affettivo, esistenziale, sociale, psicologico, politico e filosofico. Anche quest’anno gli autori si raccontano in forma inedita e naturalmente in diretta live su Facebook e Twitter.

Appuntamento di stasera a Castelsardo nella terrazza della sala undici del castello dei Doria è alle 22 con “Ricordo di un desiderio”. Giovanni Gelsomino presenta “I ricordi non bussano”, il primo libro scritto da 14 detenuti in un carcere di massima sicurezza. A seguire la storia umana e artistica di Lady Day una grande voce del jazz: con “La Signora canta il Blues”. Reading musicale ideato da Denise Gueye e tratto dall’autobiografia di Billie Holiday: con Denise Gueye voce e voce narrante, Giovanni Sanna Passino, tromba Maurizio, Pulina pianoforte e Paolo Spanu contrabbasso.

Domani il tema toccherà la Sardegna e l’ambiente con Fiorenzo Caterini (scrittore, antropologo e ambientalista, studioso di storia, natura e cultura della Sardegna e ispettore del Corpo Forestale),che presenta il suo libro “Colpi di scure e sensi di colpa”. Storia del disboscamento della Sardegna dalle origini a oggi. L’appuntamento è a Castelsardo nell’Archivio storico, Biblioteca comunale alle 19. Mercoledì, e fino a venerdì, prenderà il via la “Creative Writing Summer School” un laboratorio di scrittura creativa, con Stas’ Gawronski (autore e conduttore di autore e conduttore di trasmissioni televisive culturali della Rai) e dallo scrittore e giornalista Alessandro Zaccuri. Il laboratorio sarà ospitato a Castelsardo sempre nell’Archivio storico, Biblioteca comunale alle 15 e venerdì alle 13. Per informazioni e iscrizioni si può consultar www.unisolainrete.it

WsStaticBoxes WsStaticBoxes