Premio Fiuggi Storia, vincono Mameli e Monni

A “Hotel Nord America” riconoscimento per i diari, a “Gli amici di Emilio” quello per il romanzo storico

ROMA . Tanta Sardegna nel Premio Fiuggi Storia 2020: a “Hotel Nord America” di Giacomo Mameli (Il Maestrale) va il riconoscimento per la sezione Diari Epistolari & Memorie – insieme a “Quello che non ti dicono” di Mario Calabresi (Mondadori) – e a Graziella Monni per “Gli amici di Emilio” (Mondadori) il premio per la sezione Romanzo Storico, premio condiviso con Marco Di Porto per “Una voce sottile” (Giuntina).

L’isola è presente tra i premiati anche con Noemi Ghetti, che nella sezione Biografie vince con il saggio “Gramsci e le donne” (Donzelli). Una menzione speciale va invece alla riedizione di “Lettere del carcere” di Antonio Gramsci (Einaudi), opera curata da Francesco Glasi.

Il premio, pensato e voluto dallo storico Piero Melograni e promosso dalla Fondazione “Giuseppe Levi-Pelloni”, ha avuto luogo presso prestigiose sedi istituzionali italiane e ha goduto del patrocinio di Camera e Senato, della Regione Lazio e del Comune di Fiuggi. Quest’anno, causa proibizioni governative legate alla pandemia in corso, ospiterà i premiati la prossima estate nella cittadina termale di Fiuggi.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes