All’Astra “I giganti della montagna”

Prosegue al Cine Teatro Astra venerdì 14 alle 21 il Festival “Etnia e Teatralità” organizzato dalla compagnia Teatro Sassari. L’appuntamento con la grande prosa presenta l’ultima opera scritta da...

Prosegue al Cine Teatro Astra venerdì 14 alle 21 il Festival “Etnia e Teatralità” organizzato dalla compagnia Teatro Sassari. L’appuntamento con la grande prosa presenta l’ultima opera scritta da Luigi Pirandello e rimasta incompiuta: “I Giganti della montagna”. Lo spettacolo è una coproduzione del Teatro Zeta l’Aquila e del Teatro Instabile Paulilatino per la regia di Manuele Morgese con le coreografie di Francesca La Cava. Gli attori Manuele Morgese, Monica Pisano, Aldo Sicurella, Marta Proietti Orzella e Giuseppe Vignolo insieme al gruppo dei Comici e degli Scalognati portano in scena le vicende della compagnia della contessa Ilse che arriva alla villa detta “La Scalogna” dove vive un gruppo di diseredati, guidati dal “mago Cotrone” che dà loro rifugio. Cotrone, personaggio dietro il quale traspare l’animo dello stesso autore, è il perno centrale del dramma, il grande burattinaio che tiene i fili del gruppo ammassato nella villa abbandonata e infestata dagli spiriti. Pirandello non riuscì a scrivere per esteso il terzo atto che fu tracciato schematicamente, su indicazione del padre morente, dal figlio Stefano. La prima rappresentazione si ebbe nel giugno del ’37 nel giardino di Boboli a Firenze.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes