La Nuova Sardegna

Cagliari

La Guardia di Finanza sequestra beni per 700mila euro a un pregiudicato

La Guardia di Finanza sequestra beni per 700mila euro a un pregiudicato

Sequestrati due appartamenti a Cagliari e Sestu, auto, moto e conti correnti

28 agosto 2014
1 MINUTI DI LETTURA





CAGLIARI. Beni per circa 700mila euro sono stati sequestrati dai finanzieri del comando provinciale nell'ambito di una rilevante indagine compiuta nei confronti di un pluripregiudicato coinvolto in reati connessi al traffico illecito di sostanze stupefacenti.

La misura di prevenzione patrimoniale, emessa dal tribunale di Cagliari su richiesta della locale direzione distrettuale antimafia, costituisce il risultato di articolate investigazioni economico-patrimoniali svolte dagli specialisti del Gico del nucleo di polizia tributaria nei confronti di M.P. - 48 anni di Cagliari - noto pregiudicato condannato per traffico di droga nel capoluogo sardo nell'ambito di una precedente operazione denominata "Round-Up", condotta tempo addietro dalle Fiamme gialle.

Le successive indagini hanno consentito di individuare significative disponibilità patrimoniali e finanziarie accumulate da M.P. e non adeguatamente giustificate dai redditi lecitamente percepiti. La sproporzione tra i beni acquisiti ed i redditi dichiarati - pressoché inesistenti nel periodo 1988-2009 - ha indotto l'autorità giudiziaria ad applicare il provvedimento cautelare, nella considerazione che il pregiudicato avrebbe acquisito il proprio patrimonio attraverso i proventi frutto dell'attività delittuosa.

Il sequestro ha interessato 2 appartamenti - ubicati rispettivamente a Cagliari e a Sestu - 2 autovetture, 1 moto, somme depositate su conti correnti bancari e un titolo di credito, per un il valore complessivo di circa 700 mila euro.

In Primo Piano
Il rogo

Usellus, il maestrale spinge l’incendio verso l’altopiano della Giara: in azione 4 canadair

Le nostre iniziative