Covid, Sant'Efisio in tono minore per il secondo anno

Il passaggio di Sant'Efisio un anno fa nel silenzio della città avvenne il 3 maggio

Il pellegrinaggio del Santo dalla chiesetta di Stampace a Cagliari sino a Nora e ritorno in una sola giornata. Zona rossa speciale in città nelle vie del passaggio del simulacro dalle 9 alle 11 del primo maggio

CAGLIARI. Anche quest'anno lo scioglimento del voto in onore di Sant'Efisio sarà condizionato dalla emergenza Covid 19, e dalla zona rossa nella quale è inserita l'intera Sardegna. Così, come l'anno scorso quando il pellegrinaggio avvenne il 3 maggio - in pieno lockdown - anche quest'anno tutte le cerimonie si svolgeranno nella giornata dell'1 maggio, senza cortei con la partecipazione dei gruppi folk e senza la partecipazione del pubblico. Le cerimonie, infatti, si svolgeranno a porte chiuse, saranno improntate alla massima sobrietà, e vedranno la presenza di un numero ridottissimo di presenti, nella misura strettamente necessaria per il corretto svolgimento delle cerimonie.

Nel palazzo civico di via Roma il sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu effettuerà la rituale investitura dell'Alternos, ruolo rivestito dal presidente del Consiglio comunale Edoardo Tocco, con la consegna del Toson d'Oro e della fascia tricolore. Subito dopo, a piedi, scortato dai soli mazzieri, dal terzo guardiano e dal presidente dell'Arciconfraternita l'Alternos si recherà alla chiesetta di Sant'efisio in Stampace per partecipare alla S. Messa.

Al termine della celebrazione, il simulacro del Santo, caricato su un mezzo scoperto messo a disposizione dal Comando Militare Esercito Sardegna, procederà alla volta di Pula, dove sarà celebrata la messa nella chiesetta di Nora. Non saranno effettuate soste intermedie durante il trasferimento. Di fronte al palazzo civico di Via Roma il Sindaco effettuerà una simbolica «ramadura» prima del passaggio del simulacro.

Alla conclusione delle cerimonie a Pula il simulacro rientrerà nella sua chiesetta di Stampace dove verrà proclamato lo scioglimento del voto in onore di Sant'Efisio. Sarà probabilmente adottata, d'intesa con la Prefettura e la Questura, una specifica ordinanza che istituirà una «super zona rossa» nella parte della città compresa tra la chiesetta di Stampace, il largo Carlo Felice e viale la Playa.

Infatti, dalle 9 alle 11, ore interessate dalla partenza del santo verso Nora sarà disposta l'interruzione del transito pedonale e/o veicolare nella via S. Efisio, via Azuni, Via Fara, Via Santa Restituta, Piazza Yenne, Corso Vittorio Emanuele II nella parte compresa tra il largo Carlo Felice e la via Sassari, Largo Carlo Felice, via Roma nella parte prospiciente la Piazza Matteotti, via Sassari dalla intersezione con la via Roma alla via la Playa e via La Playa. (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes