Viadotto chiuso, spunta l’ipotesi di una rotatoria provvisoria

NUORO. Ieri mattina, in prefettura, su richiesta della Confindustria nuorese, portavoce di tutte le categorie produttive che operano nell’area industriale di Prato sardo, si è riunito l’osservatorio...

NUORO. Ieri mattina, in prefettura, su richiesta della Confindustria nuorese, portavoce di tutte le categorie produttive che operano nell’area industriale di Prato sardo, si è riunito l’osservatorio per la prevenzione degli incidenti stradali e criticità della viabilità per valutare i problemi di accessibilità all’area industriale dopo la chiusura del ponte di collegamento all'area in seguito all’incidente dello scorso 12 agosto. Una chiusura che ha determinato un netto calo degli affari e dei guadagni per tutti gli imprenditori operatori di Pratosardo. Dopo ampia discussione il Prefetto, al termine dell’incontro, ha caldeggiato l'immediato svolgimento di un sopralluogo da parte di Anas, polstrada di Nuoro, vigili e carabinieri per valutare se sia possibile realizzare, almeno in via sperimentale, una rotatoria che, segnalata con luci lampeggianti, contemperi da un lato le esigenze delle attività produttive del territorio e dall'altro quelle della sicurezza stradale compatibilmente con le valutazioni di economicità e fattibilità prospettate dall'ente proprietario della strada.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes