Un aiuto ai “morosi incolpevoli”

Un bando del Comune in soccorso di chi è in difficoltà con l’affitto

BITTI. È stato approvato il bando e il modulo di domanda per accedere al fondo destinato agli inquilini “morosi incolpevoli”. Nella determina la responsabile dei servizi socio-culturali specifica che la legge è finalizzata a sostenere con un contributo, a scalare, secondo le condizioni, sino a 12 mila euro, i titolari di locazione di unità immobiliare all'uso abitativo che si trovino nella condizione di necessità per condizioni non imputabili alla propria volontà (morosità incolpevole). Il Comune verifica l'ammissibilità delle domande evidenziando i requisiti necessari in condizioni di morosità. Inoltre, fra le altre condizioni, si precisa che il richiedente al momento della presentazione della domanda abbia un reddito non superiore a 35 mila euro o un reddito da regolare attività lavorativa con un valore Isee non superiore a 26 mila euro.

L'istanza va inoltrata al comune di Bitti. Il modulo è reperibile presso l'ufficio servizi sociali del comune dove può essere trasmessa la domanda mediante posta raccomandata A.r. Si precisa che il Comune di Bitti tratta i dati personali a termini di legge. Gli interessati ricorrendo i presupposi hanno, altresì, il diritto di proporre reclamo all'autorità di controllo secondo le procedure previste. Per maggiori e dettagliate informazioni si può controllare il bando presso il comune, ove è esposto all'albo pretorio. (b.a.)



WsStaticBoxes WsStaticBoxes