Progetto Lilt per il carcinoma uterino

Saranno coinvolte cento donne. Tutti gli esami saranno gratuiti

ORISTANO. Oggi la Lilt di Oristano, col patrocinio “di Orto di Eleonora”, darà avvio al progetto dal titolo «prevenzione a domicilio. L'auto-prelievo per la ricerca di HPV oncogeni nella lotta al cervicocarcinoma».

Il progetto, vede la collaborazione delle Lilt della Sardegna con il dipartimento di scienze mediche chirurgiche e sperimentali dell’Università degli studi di Sassari.

Attraverso lo strumento dell'auto prelievo vaginale, sistema ormai validato come alternativa al prelievo tradizionale, la donna potrà eseguire autonomamente il prelievo di cellule nelle quali verrà ricercato il DNA virale.

La Lilt di Oristano arruolerà le prime 100 donne di età compresa tra i 25-64 anni che ne faranno richiesta (che non abbiano fatto il pap test da almeno 3 anni) a cui verrà dato un kit per l'auto prelievo da eseguirsi a casa per poi riconsegnare il campione nella sede LILT. La Lilt si farà carico dell’invio dei tamponi al laboratorio di epidemiologia molecolare del dipartimento dell’Università di Sassari, dove saranno eseguiti i test per la ricerca del virus.

Gli esami conseguenti che si renderanno necessari (pap test e/o colposcopia) saranno a carico della LILT di Cagliari. Tutto il progetto è interamente gratuito. L'iniziativa sarà supportata da interventi di counselling e di educazione alla salute rivolti alla prevenzione dell'infezione da Hpv e di altre malattie sessualmente trasmesse. Per informazioni telefonare al 0783 74368 dal lunedì al venerdì dalle 11 alle ore 12.(e.cad.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes